LANDR BLOG

Distribución musicalIspirazionePromozione musicale

Perché i flussi falsi danneggiano ogni artista in via di sviluppo?

Perché i flussi falsi danneggiano ogni artista in via di sviluppo?

Ottieni un supporto rapido e approfondito e suggerimenti promozionali, strumenti e trucchi e la distribuzione su oltre 100 piattaforme di streaming musicale quando rilasci le tue tracce con LANDR. Pubblica una traccia.

Qualche tempo fa è apparso nella mia casella di posta un articolo su un sito web che prometteva denaro gratuito.

Il punto dello sistema era fare in modo che un’I.A. creasse un album con

Quando ho condiviso il sito web con gli esperti di LANDR Distribution, non erano per niente d’accordo.

Usi discutibili di Spotify come questo portano via il già piccolo pool di denaro disponibile per gli artisti che distribuiscono la loro musica su Spotify.

Ora, usare l’intelligenza artificiale per scriverti un album con campioni esenti da royalty in modo da poterlo distribuire e trasmetterlo personalmente in streaming per guadagnare denaro è sicuramente un’area grigia, ed è piuttosto sciocco in generale.

Ma maneggi simili che promettono di aumentare il numero di stream su Spotify sono molto più pericolosi e danneggiano gli artisti in via di sviluppo più di quanto si possa pensare.

Per mantenere le tue tracce al sicuro su Spotify e altri siti di streaming, ecco come puoi proteggerti dai flussi falsi.

Cosa sono i flussi falsi?

I flussi falsi sono qualsiasi riproduzione o ascolto di una traccia, un video o un podcast che non coinvolga un fan che si gode il contenuto che ama. I flussi falsi possono essere utilizzati per aumentare il numero di riproduzioni, riscuotere in modo fraudolento royalties di streaming o utilizzare il furto di identità per rubare royalties agli artisti.

Perché i flussi falsi danneggiano gli artisti in via di sviluppo?

I flussi falsi danneggiano gli artisti per una serie di motivi.

Per cominciare, le royalties in streaming da piattaforme come Spotify e Apple Music vengono pagate da un pool fisso di denaro disponibile per gli artisti che pubblicano la loro musica sulla piattaforma.

Ecco perché i pagamenti in streaming fluttuano e non sono fissati ad un prezzo specifico.

I pagamenti in streaming variano e non corrispondono ad un prezzo specifico.

Quindi, quando un artista riceve pagamenti di royalty da flussi falsi, flussi che non ha guadagnato in modo equo, prende ingiustamente denaro dal già piccolo bacino di denaro disponibile per gli artisti.

I flussi falsi sono considerati una forma di frode e gli artisti che li ricevono rischiano di essere banditi o che le loro tracce vengano cancellate.

In alcuni casi, frodare le piattaforme di streaming con attività come il furto di identità potrebbe persino farti denunciare.

Le playlist false e i flussi falsi sono per persone false

In generale, l’industria dei flussi falsi è piena di opportunità di abuso.

Quando un artista riceve pagamenti di royalty da flussi falsi, sottrae denaro dal piccolissimo tesoretto a disposizione degli artisti.

I servizi che promettono di aumentare il numero di stream con playlist discutibili e click farm spesso finiscono per prendere soldi dagli artisti e offrono poco in cambio.

Sì, puoi utilizzare gli annunci di Google e Facebook per promuovere la tua musica e ottenere streaming, se lo desideri. Questo tipo di promozione musicale non va contro i termini del servizio di Spotify.

E non c’è niente di sbagliato nell’inviare le tue tracce a Spotify e ad altre organizzazioni di media musicali che curano le playlist.

Ma se ti ritrovi a chiederti se interagire con qualcuno che offre posizionamenti di playlist e streaming in cambio di denaro, fai molta attenzione.

Ma se ti ritrovi a chiederti se interagire con qualcuno che offre posizionamenti di playlist e streaming in cambio di denaro, fai molta attenzione.

Esci e trova il tuo pubblico in modo fresco e onesto. Ci vorrà tempo e fatica, ma a lungo termine pagherà.

La grande rimozione di Spotify del 2021

All’inizio del 2021 Spotify ha eliminato da poche migliaia fino a, secondo alcuni rapporti, 750.000 canzoni dalla loro piattaforma.

Spotify ha dichiarato che i brani rimossi avevano ricevuto flussi da playlist di streaming falsi e servizi di marketing che andavano contro la politica sui termini di utilizzo dell’azienda.

È una dura lezione per chiunque sia coinvolto nell’uso di siti di streaming falsi con dubbie affermazioni di marketing, ed è per questo che non dovresti mai farlo.

Come puoi proteggerti dai flussi falsi?

Per portare la tua musica sulle piattaforme di streaming devi lavorare con un servizio di distribuzione.



Questi servizi funzionano con tutte le piattaforme di streaming per portare la tua musica in diretta sulle loro piattaforme.

Sfortunatamente, non tutti i servizi di distribuzione sono uguali: alcuni servizi di distribuzione hanno una protezione dalle frodi poco brillante e non ti avviseranno quando le tue tracce stanno ricevendo flussi dubbi o se sei stato clonato.

È il motivo per cui la maggior parte delle tracce eliminate durante l’eliminazione di Spotify provenivano da una piccola minoranza di società di distribuzione.

LANDR Distribution è orgoglioso di essere un servizio di distribuzione con un team di rilevamento delle frodi dedicato, ecco perché nessun artista che utilizza LANDR Distribution è stato rimosso a seguito dell’eliminazione di Spotify.

Quando un artista distribuisce tramite LANDR, può essere sicuro che un team di veri umani esaminerà tutto per assicurarsi che segua tutte le linee guida stabilite dalle piattaforme di streaming.

Avere un buon rapporto con piattaforme di streaming come Apple Music e Spotify è il motivo per cui LANDR Distribution fornisce rilasci a queste piattaforme di streaming più velocemente di altri servizi di distribuzione.

A che tipo di false truffe di streaming dovresti stare attento?

Esistono quattro tipi principali di truffe di flusso falso che dovresti tenere sul tuo radar.

Truffe in loop

Se sei mai stato tentato di lasciare le tue canzoni in loop durante la notte o di chiedere ai tuoi follower di farlo, potresti voler riconsiderare.

Spotify e altre piattaforme di streaming possono assolutamente rilevare questo tipo di comportamento e non pagheranno.

In effetti, potresti essere rimosso dalla piattaforma e bannato in modo permanente.

Lascia che le persone ascoltino le tue tracce nel normale modo umano e le piattaforme di streaming ti piaceranno.

Truffe di playlist

Sebbene la playlist sia un’eccellente opportunità per accedere a un nuovo pubblico e far ascoltare la tua musica, non dovresti mai pagare direttamente soldi per entrare in una playlist.

Non dedicare tempo o attenzione a chi ti offre la possibilità di potenziare i tuoi flussi in cambio di un pagamento che ti darà accesso a determinate playlist.

Le piattaforme di streaming sono comunque sempre alla ricerca di questo tipo di playlist e potresti essere scoperto e danneggiare la tua reputazione online.

Furto d’identità

Il furto di identità è la prossima truffa di fake stream che sta diventando un problema crescente.

Ad esempio, recentemente qualcuno ha raggruppato una manciata di demo di Rihanna trapelati e li ha confezionati come un nuovo album chiamato “Angel”.

Ha accumulato molti flussi, con pagamenti diretti a un utente che non era Rihanna, prima di essere rimosso da Spotify e Apple Music.

Questo accade più spesso di quanto tu possa pensare, se l’album falso è composto da materiale trapelato o se un album impersona completamente l’artista.

Click farm, bot e hacking

L’ultima forma di frode in streaming prevede l’uso sofisticato di click farm, bot e hacking per creare o violare i profili utente per lo streaming di contenuti.



Questo tipo di frode è molto più difficile da rilevare, ma è anche molto più raro.

In questo caso, non c’è molto che puoi fare. È meglio fidarsi che i servizi di streaming abbiano un buon rilevamento delle frodi e protocolli di sicurezza degli utenti in atto.

Sii te stesso e i flussi arriveranno

Le statistiche di streaming non dovrebbero definirti come musicista. Sono la tua musica e la tua arte che ti definiscono.

C’è molto che puoi fare per guadagnare legittimamente nuovi fan e far crescere il tuo pubblico.

Collabora con un altro artista, mantieni una presenza attiva sui social media, entra in live streaming, l’elenco potrebbe continuare all’infinito.

Concentrati sulla creazione di grandi opere d’arte, conosci i fan che hai già e non preoccuparti così tanto di quale playlist sei o di quanti stream hai ricevuto il mese scorso.

Se i tuoi fan amano la tua arte, il successo è dietro l’angolo.

Ottieni un supporto rapido e approfondito e suggerimenti promozionali, strumenti e trucchi e la distribuzione su oltre 100 piattaforme di streaming musicale quando rilasci le tue tracce con LANDR. Pubblica una traccia.

Nicola Donà

Cantautore / Musicista / Produttore / Compositore / DJ. Nato e cresciuto in Italia. Risiede a New York. nicolaonda.com

@Nicola Donà

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post




Ottieni un supporto rapido e approfondito e suggerimenti promozionali, strumenti e trucchi e la distribuzione su oltre 100 piattaforme di streaming musicale quando rilasci le tue tracce con LANDR. Pubblica una traccia.

Nicola Donà

Cantautore / Musicista / Produttore / Compositore / DJ. Nato e cresciuto in Italia. Risiede a New York. nicolaonda.com

@Nicola Donà

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post