LANDR BLOG

Distribución musical

Diritti d’autore in musica: come vieni pagato per i tuoi streaming

Diritti d’autore in musica: come vieni pagato per i tuoi streaming

Ottieni un supporto rapido e approfondito e suggerimenti promozionali, strumenti e trucchi e la distribuzione su oltre 100 piattaforme di streaming musicale quando rilasci le tue tracce con LANDR. Pubblica una traccia.

È assolutamente possibile fare soldi con la tua musica originale.

A parte le esibizioni dal vivo e il merchandising fisico, la maggior parte degli artisti fa affidamento sulle entrate dello streaming, sui diritti d’autore e sull’editoria musicale come principale fonte di reddito dalla propria musica.



Eppure sapere esattamente come funziona il sistema delle royalties non è sempre chiaro.

Esistono diversi tipi di royalties e diverse organizzazioni che le pagano. Inoltre, devi assicurarti che i tuoi metadati siano registrati correttamente per raccogliere ogni centesimo che ti è dovuto.

In questo articolo, chiarirò qualsiasi confusione sul sistema delle royalties musicali e ti fornirò la sicurezza di cui hai bisogno per essere sicuro di raccogliere ogni centesimo.

Cosa sono i diritti d’autore in musica?

Le royalties in musica sono pagamenti effettuati ai proprietari di una particolare opera musicale, registrazione, melodia o performance. Vengono effettuati dalle Performing Rights Organizations (PRO) come SIAE, ASCAP, SOCAN o BMI e pagati dai licenzianti di un particolare lavoro venduto da un editore musicale.

Esistono due tipi di royalties musicali: royalties meccaniche e royalties di performance.

Cos’è una royalty di performance?

Una royalty per un’esibizione è una royalty dovuta ogni volta che la tua musica viene riprodotta alla radio, in TV, in un sito web di streaming, in una presentazione, in un videogioco, in un negozio o in un locale dal vivo.

Tenere traccia di tutte queste prestazioni non è un compito semplice, ecco perché esistono le PRO. Raccolgono le tue royalties sulle prestazioni per tuo conto.

Lavorano con le società di media per riscuotere le royalties dovute e trasferirle a qualsiasi artista registrato alla PRO.

Esistono due tipi di royalties musicali: royalties meccaniche e royalties di performance.

Cos’è una royalty meccanica?

Una royalty meccanica è una royalty dovuta al compositore o all’editore di un’opera musicale ogni volta che una copia fisica della tua musica viene fisicamente prodotta, scaricata o riprodotta in streaming.

Una royalty meccanica è dovuta indipendentemente dal fatto che sia il compositore ad eseguirla, il che significa che una royalty meccanica deve essere pagata al compositore anche se una canzone è una cover.

Le PRO non raccolgono royalties meccaniche. Piuttosto, spetta al compositore o all’editore di un pezzo raccogliere queste royalties.

Royalties vs. Licenze

Forse ti starai chiedendo: che dire delle colonne sonore dei film e dei grandi posizionamenti pubblicitari? Non sono anche quelle royalties?

La risposta è sì e no. Hai diritto a una royalty ogni volta che la tua canzone viene eseguita in TV o in una pubblicità.

Ma queste royalties vengono pagate in aggiunta al contratto di licenza di sincronizzazione stipulato tra l’editore e la società di media.

Le royalties vengono pagate in aggiunta al contratto di licenza di sincronizzazione stipulato tra te e la società di media.

Di solito, sono gli accordi di licenza di sincronizzazione che permettono i grandi pagamenti in stile accordo televisivo. Tuttavia non fa male riscuotere le tue royalties oltre a quei pagamenti di sincronizzazione.

Ovviamente, dovrai lavorare con un publishing agent per arrivare ad un grosso accordo di licenza di sincronizzazione.

Ma ci sono alcuni modi per trovarli anche in modo indipendente.

Se sei curioso riguardo le licenze di sincronizzazione, ne abbiamo scritto a fiumi in articoli precedenti. È un argomento piuttosto vasto di per sé.

Come riscuotere tutte le tue royalties

Se sei un artista indipendente che sta iniziando a ottenere una certa trazione su piattaforme di streaming e radio, probabilmente ti starai chiedendo se stai raccogliendo tutto ciò che ti è dovuto.

Ecco come puoi assicurarti di raccogliere le tue royalties meccaniche e sulle prestazioni.

Registrati con la tua PRO designata

Il primo punto da cui iniziare è registrarsi con una PRO e iniziare a raccogliere le royalties di performance.

La tua PRO dipenderà da dove vivi: SIAE per l’Italia, l’ASCAP e BMI servono gli Stati Uniti, SOCAN è la PRO canadese e SESAC serve l’Europa.

Registrati con una PRO e inizia a raccogliere le royalties sulle prestazioni.

Sono un po’ di scartoffie che possono fare la differenza. La buona notizia è che puoi rivendicare retroattivamente le royalties dalla tuo PRO, anche se ti iscrivi dopo che sono dovute.

Quindi, se ti iscrivi ora, potresti ricevere un assegno più grande perché i tuoi diritti sono rimasti lì.

Una PRO può aiutare con le royalties sulle prestazioni, ma per quanto riguarda le royalty meccaniche?

Assicurati che i metadati delle royalties meccaniche siano corretti

Con i servizi di distribuzione digitale, le tue royalties meccaniche sono ancora sul tavolo. Ogni volta che la tua musica viene riprodotta in streaming, scaricata o acquistata fisicamente, ti devono questa royalty.

Non perdere queste entrate extra dallo streaming!

Finché non hai un accordo di publishing con un editore musicale, un servizio di distribuzione digitale come LANDR Distribution raccoglierà le tue royalties meccaniche per te.

Ma fai attenzione: quando pubblichi le tue tracce con una distribuzione digitale assicurati di registrare i metadati correttamente.

Fai attenzione: quando pubblichi le tue tracce con una distribuzione digitale, assicurati di registrare i metadati correttamente.

Il tuo fornitore di servizi di distribuzione digitale ti chiederà chi possiede i tuoi diritti sulle edizioni musicali.

Elenca te stesso come editore della tua musica. Non elencare la tuo PRO, poiché la tua PRO non è il tuo editore, sei tu!



Il sistema delle royalties è complicato

Con i fornitori di servizi di distribuzione che supportano artisti indipendenti, è più facile che mai assicurarti di raccogliere tutto ciò che ti è dovuto.

Alla fine della giornata, nessun artista vuole perdere tempo a stressarsi su quanto il datato sistema di royalties sia eccessivamente complicato.

Ecco perché affidarsi a un fornitore di servizi di distribuzione digitale come LANDR elimina lo stress dal lato commerciale della musica e ti consente di concentrarti su ciò che conta di più: fare arte meravigliosa!

Ottieni un supporto rapido e approfondito e suggerimenti promozionali, strumenti e trucchi e la distribuzione su oltre 100 piattaforme di streaming musicale quando rilasci le tue tracce con LANDR. Pubblica una traccia.

Nicola Donà

Cantautore / Musicista / Produttore / Compositore / DJ. Nato e cresciuto in Italia. Risiede a New York. nicolaonda.com

@Nicola Donà

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post