LANDR BLOG

Mix e mastering

Le crude verità: l’unico modo per diventare bravi a mixare è fare tanta pratica

Le crude verità: l’unico modo per diventare bravi a mixare è fare tanta pratica

Modellare il tuo suono con oltre 30 synth, strumenti, effetti e plugin di utilità da leader del settore come Arturia, UJAM e altri. Prova i plugin LANDR.

Benvenuti in  Hard Truths (“le crude verità”), la serie sul blog di LANDR in cui tagliamo il superfluo e affrontiamo una dura realtà dal mondo della produzione musicale. Questo è il consiglio che potresti non voler sentire, ma ti renderà un produttore migliore.

Il mixaggio è una delle abilità più difficili da acquisire in musica.

Pochi fortunati hanno abilità naturali, mentre, per la maggior parte dei musicisti il mixaggio è un processo complicato e frustrante con una ripida curva di apprendimento.

La cosa peggiore è che un ottimo mix ha un impatto enorme sui tuoi ascoltatori.

La presentazione delle tue tracce è importante per come le persone le percepiscono insieme ad altre nella loro libreria.

Tutto ciò significa che migliorare il mixaggio della musica è fondamentale per la maggior parte degli aspiranti produttori.

Gli ovvi benefici e l’elevata difficoltà sono il motivo per cui così tante aziende di audio professionale propongono i loro prodotti come la soluzione ai tuoi problemi di mixaggio.

Ma ecco la cruda verità: l’unica cosa che ti renderà davvero migliore nel mixare è la pratica.

E ti dirò perché…

Il mixaggio riguarda l’ascolto

La maggior parte degli ascoltatori di musica è beatamente inconsapevole del complicato processo che porta alla creazione del suono di registrazioni commerciali e a come nascono e si formano.

La maggior parte degli ascoltatori di musica è beatamente inconsapevole del complicato processo che porta alla creazione del suono di registrazioni commerciali e a come nascono e si formano.

Infatti una volta che ti immergi e inizi a mixare la musica da solo, tiri una linea e questa linea è per sempre.

D’ora in poi, quando ascolti un gran mix, non puoi fare a meno di immaginare cosa è successo dietro le quinte per ottenere quel suono incredibile.

La differenza nella qualità del suono tra una versione professionale e una produzione fai-da-te può essere scioccante quando si confronta direttamente.

È abbastanza per farti sentire a disagio quando inizi a sentire quanto inaccurati siano i tuoi mix.

Ma iniziare a capire quanto sei lontano è il primo passo per progredire come ingegnere del mix.

Come ci arrivi e cosa ti ostacola lungo la via?

L’attrezzatura è un blocco stradale, ma non il più grande

C’è subito un capro espiatorio facile facile per gli ingegneri del mix amatoriali: l’attrezzatura.

L’attrezzatura è uno delle prime scuse che i principianti indicano quando si tratta della qualità complessiva del risultato finale.

L’attrezzatura è uno delle prime scuse che i principianti indicano quando si tratta della qualità complessiva del risultato finale.

Ecco un’altra dura verità per te. Se sei seduto alla console di uno studio di fascia alta in questo momento, potresti ancora non riuscire a produrre un ottimo mix a meno che non ti sia già dedicato da tempo per sviluppare le tue abilità.

Ciò non vuol dire che non siano necessarie attrezzature di qualità, anzi lo è. Ma la legge dei rendimenti decrescenti si profila ampiamente per le apparecchiature da studio di fascia alta.

La differenza tra un microfono da $500 e $1500 è molto, molto maggiore di quella tra $3000 e $8000.


Una volta raggiunto un certo livello di qualità dell’equipaggiamento, le differenze significative tra uno strumento o l’altro sono così piccole che incidono a malapena sui profitti.

Le tue orecchie, la tua comprensione dei tuoi strumenti e la tua intuizione prendono il sopravvento più velocemente di quanto tu possa pensare.

A quel punto, catturare correttamente i suoni alla fonte e prendere decisioni intelligenti sul mix è molto più importante per la qualità finale del mix finito.

Suggerimento: non tutte le apparecchiature svolgono un ruolo uguale nel suono del mix finito.

La tua capacità di prendere buone decisioni sul mix dipende da quanto bene i tuoi monitor o le tue cuffie possono mostrarti i problemi nel tuo mix.

Se non sei sicuro di dove si trovi l’anello più debole del tuo sistema, prendi in considerazione l’aggiornamento della catena di ascolto prima di aggiungere altre attrezzature nella configurazione.

Non ci sono scorciatoie per apprendere vere abilità di mixaggio

Acquisire l’istinto di prendere quelle decisioni è ciò che rende un processo così lungo diventare un buon ingegnere del mix..

Alcuni fortunati iniziano con abilità di mixaggio naturali, ma anche loro hanno bisogno di passare un botto di tempo a svilupparle per trarne davvero beneficio.

La più grande cruda verità qui? Non c’è sostituto per il tempo speso e la dedizione per il tuo mestiere.

Nessun nuovo plugin stravagante o tecnologia rivoluzionaria ti consentirà di saltare i passaggi necessari per sviluppare buone capacità di mixaggio.

Nessun nuovo plugin stravagante o tecnologia rivoluzionaria ti consentirà di saltare i passaggi necessari per sviluppare buone capacità di mixaggio.

Nonostante i radicali progressi nella tecnologia musicale, la gente mixava ancora dischi dal suono eccezionale all’alba della moderna era discografica quasi 70 anni fa.



Da allora tanto è cambiato, ma paradossalmente molto è rimasto lo stesso. Le abilità di base necessarie per mixare sono le stesse di sempre!

La pratica rende perfetti

Tutto ciò può sembrare poco rassicurante, ma ecco il risultato: quasi tutti possono imparare a mixare bene se ci lavorano.

Salire ai vertici della piramide richiede un delicato equilibrio di talento, fortuna e dedizione, ma non è questo il punto.

Essere abbastanza bravo da creare un mix appetibile che presenti bene la canzone è un obiettivo raggiungibile per tutti.

Essere abbastanza bravo da creare un mix appetibile che presenti bene la canzone è un obiettivo raggiungibile per tutti.

Se hai una DAW e alcuni dispositivi di monitoraggio di base, c’è un’enorme quantità di terreno che puoi coprire per buone capacità di miscelazione.

Il miglior consiglio è di non smettere mai di imparare e migliorare. Rimani concentrato sugli obiettivi personali e non scoraggiarti quando i tuoi risultati non sono all’altezza del miglior lavoro di professionisti ricercati.

Mixa spesso, impara dai tuoi errori e non aver paura di fallire.

Non smettere di provare a fare meglio

Quindi che consiglio dovresti apprendere da questa cruda verità?

Potrai migliorare a mixare meglio se continui a lavorarci. Questo è un fattore piuttosto solido.

Il mixaggio è un’abilità che inizia con l’apprendimento di come ascoltare e che potrebbe continuare a svilupparsi per tutta la vita.

Modellare il tuo suono con oltre 30 synth, strumenti, effetti e plugin di utilità da leader del settore come Arturia, UJAM e altri. Prova i plugin LANDR.

Nicola Donà

Cantautore / Musicista / Produttore / Compositore / DJ. Nato e cresciuto in Italia. Risiede a New York. nicolaonda.com

@Nicola Donà

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post