LANDR BLOG

Mix e masteringRegistrazioneStrumenti musicali

Le 12 Migliori DAW Al Mondo Oggi

Le 12 Migliori DAW Al Mondo Oggi

Queste DAW sono pazzesche.

I software di produzione musicale hanno cambiato la musica. Non è un segreto.

Quando le workstation audio digitali (DAW) sono arrivate sul mercato, la registrazione audio, l’editing, il mixing e la creazione, sono diventati molto più accessibili.

Da allora, il mercato del software di registrazione è cresciuto esponenzialmente. Potenza di calcolo e l’innovazione del design, hanno spinto i software DAW in aree inimmaginabili di creazione.

La maggior parte dei musicisti hanno bisogno di un software per la registrazione di musica ad un certo punto nel loro processo.

COS’È UNA DAW?

Una workstation audio digitale (DAW) è un dispositivo hardware o software utilizzato per la composizione, produzione, registrazione, mixaggio ed editing audio di musica, parole ed effetti sonori. Le DAW facilitano la miscelazione di più sorgenti sonore (tracce) su una griglia di tempo.

SCHEMA DELLE DAW

Ma cosa rende le meglio DAW migliori? Con così tante opzioni esistenti, qual’è la miglior DAW per i principianti?

Tutti noi meritiamo i migliori strumenti possibili per le nostre esigenze musicali. Così possiamo trasformare le idee in musica ogni giorno. Ecco perché abbiamo creato questo essenziale software guida di registrazione musicale.

Vi darà tutte le informazioni di base necessarie per avventurarsi nel vasto mondo delle DAW. Trovate quello che è meglio per voi.

QUAL’È LA MIGLIORE DAW PER VOI?

Se provassi a guidare una Harley Davidson in questo momento probabilmente mi schianterei. Solo perchè non ho ancora le giuste competenze.

I software di produzione musicale, sono stati la stessa cosa per me. Ho dovuto avere percorsi di formazione prima.

Se si inizia con qualcosa di avanzato e ci buttiamo senza pensarci, è facile scoraggiarsi. Quindi partite semplici.

Chiedetevi sempre ‘cosa sto cercando di fare’? Lasciate che la vostra DAW risponda a questa domanda. Se la vostra DAW non è più abbastanza potente per rispondere, allora è il momento di passare ad una nuova DAW.

Ognuno ha un parere su quale software di registrazione è il migliore. Ma l’unica domanda che conta è ‘qual’è la miglior DAW per voi’?

Quindi fate le vostre ricerche ed istruitevi su quali software DAW sono validi. Esplorate le caratteristiche e testate alcune prove gratuite.

LISTA DI CONTROLLO DEL SOFTWARE DI REGISTRAZIONE MUSICALE

Prima di approfondire alcune DAW specifiche, ci sono alcune cose da considerare.

State cercando software di registrazione gratuiti? Andare per soluzioni gratuite, limiterà le vostre scelte delle DAW, ma potete trovarne alcune. Sono perfette giusto per partire.

Se state pensando di investire dei soldi in una DAW, dovreste sapere esattamente che cosa questa può fare prima di acquistarla.

PROVATE PRIMA UNA DAW GRATUITA

Molte DAW offrono abbonamenti mensili ai propri servizi o prove gratuite. Usatele e testate le loro funzionalità prima di acquistarle.

Le prove gratuite sono i vostri migliori amici quando si tratta di scegliere la giusta DAW. Quindi approfondite la conoscenza di ogni software musicale, e prendete una consapevole decisione quando si tratta di acquistare.

Ricordate che la vostra DAW dovrebbe darvi qualche margine di crescita. Non scegliere qualcosa che hai già superato tecnicamente solo perché è più conveniente.

OGNI SOFTWARE DI REGISTRAZIONE MUSICALE CHE DOVRESTE CONOSCERE

Ora che sapete che cosa cercare in una DAW, diamo un’occhiata ad alcuni dei migliori software di registrazione in circolazione e discutiamo delle caratteristiche.

Questa guida vi darà i dati necessari per scegliere la giusta DAW.

1. Bitwig

Bitwig è nuovo nel panorama dei software di produzione musicale. Ma non lasciate che l’età inganni. Bitwig è un potente software di produzione musicale.

Bitwig Studio è stato lanciato nel 2014, dopo un lungo periodo di prova. Il che significa che era già grandioso prima di uscire.

_0010_Bitwig900x300_b

Il layout ed il flusso di lavoro, è simile a Ableton Live—Bitwig è stato creato da ex sviluppatori Ableton.

Ma su un profondo utilizzo, è evidente che Bitwig ha ottimizzato le sensazioni generali e le sue funzionalità. Ciò che rimane, è una distinta e capace DAW migliore rispetto ad Ableton in molti modi.

Bitwig offre le classiche impostazioni di arrangiamento e le tipiche finestre di mixing della maggior parte delle DAW.

Ma la disposizione e le finestre di mixaggio, contengono un display centrale di progetto circondato da semplici pannelli di accesso editing. Ciò consente un flusso di lavoro regolare ed un’immediata connessione tra il mixing ed operazioni di editing.

Nel complesso Bitwig offre il meglio in tutti i sensi. Facile da imparare se siete alle prime armi con un software di registrazione con un grande margine di crescita.

Nonostante la sua giovane età, la qualità del Bitwig ha già superato molte delle DAW già affermate. Si tratta di un serio software di registrazione che può solo migliorare nelle versioni future.

  • La nostra caratteristica preferita di Bitwig

Il VST di Bitwig ‘Sandboxing’ assicura che nessun plug-in interrompa o ritardi il progetto durante la creazione. Questo significa che il computer non si bloccherà solo se state usando un plug-in.

Ogni VST viene eseguito in maniera indipendente in modo da poter lavorare con tutti i vostri plugin preferiti senza problemi di latenza.

È ottimo per abbassare l’utilizzo della CPU, mentre si sta lavorando su un progetto. Ed assicura che non si blocchi il progetto a causa di un piccolo plug-in.

Provate Bitwig Qui

2. Studio One 3

Studio One 3 è un colosso. Essi descrivono il loro software come ‘la più stimolante produzione e strumento di progettazione del suono.’ Francamente, non possiamo non essere d’accordo.

L’area di lavoro complessiva di Studio One 3 è dinamica e facile da utilizzare. Il flusso di lavoro rende facile e rapido il passaggio da una DAW vuota alla sessione completa del mix. Le funzionalità di editing lo rendono perfetto per testare le idee al volo.

_0009_StudioOne900x300

L’interfaccia è anche touch screen, ottimizzata in modo da poter gestire la sessione su qualsiasi schermo con funzionalità touch.

Inoltre il pacchetto, contiene un sacco di suoni e strumenti precaricati proprio all’interno della DAW—tutto il necessario per esprimere le vostre idee in maniera rapida ed efficace.

Nel complesso, Studio One 3 è il giusto equilibrio tra accessibilità e potenza che lo rende la perfetta DAW con la quale crescere come produttore.

  • La nostra caratteristica preferita di Studio One 3

Studio One 3 ha un’elegante ed utile funzionalità chiamata Pad Scratch. Essa consente di fare rapide bozze di idee che si possono trascinare e rilasciare nel progetto.

Vengono duplicate parti del vostro mix in un pannello laterale facile da usare. Equalizzare, applicare effetti, o qualsiasi altra cosa si voglia testare prima di inserirlo realmente nel mix.

È perfetto per scoprire come suoneranno le modifiche in modo non distruttivo.

Provate Studio One 3 Qui

3. Cakewalk Sonar Platinum

SONAR Platinum è uno dei migliori software di produzione sul mercato. Dalla sua uscita iniziale nel 1991, SONAR si è sviluppato in un vasto e potente software DAW.

L’interfaccia SONAR Platinum è chiamata Skylight ed è suddivisa in 5 regioni semplici da esplorare. Ogni regione può essere spostata o nascosta a seconda di cosa si sta utilizzando.

_0002_Cakewalk_900x300

Platinum ha tantissime di automazioni utili compreso “Drum Replacer” per rinforzare tracce di drum, Vocal Sync per facilitare la sincronizzazione di diverse tracce vocali insieme, ed una barra di controllo a portata di mano per l’accesso one-click a tutti gli strumenti.

Cakewalk è facile da approcciare ed offre tutto ciò che le altre DAW fanno e qualcosa in più.

  • La nostra caratteristica preferita di Sonar

La funzione di ‘scrittura MIDI’ di SONAR, è follemente utile per la composizione.

Potete selezionare una performance MIDI e ‘disegnare’ con questa nel resto della finestra di arrangiamento. E ‘fantastico per incollare loop multipli, duplicare gruppi, e ripetere specifici eventi MIDI.

Provate SONAR qui

4. Ableton Live 9

Ableton ha fissato un punto di riferimento quando si parla di software di registrazione. Il loro software Live 9, è utilizzato ovunque nella produzione musicale.

Che si tratti di mixare un progetto a casa in camera da letto, oppure utilizzare la finestra di ‘set’ per una performance dal vivo sul palco, Ableton Live è un potente strumento di registrazione e di editing per i musicisti di tutti i livelli.

Originariamente lanciato nel 2001, Live è ora alla sua 9 ° versione. Quindi si può immaginare che la maggior parte delle caratteristiche sono ben sviluppate a questo punto, e lo sono. La base di arrangiamento ed i principali punti di vista della sessione, sono facili da seguire ed intuitivamente legati per rendere semplici le funzioni di editing e composizione.

_0008_Ableton900x300

Le ampie confezioni sonore, gli effetti e gli strumenti sono facilmente accessibili attraverso un semplice pannello di fonte. Il che è importante dato quanto incredibili strumenti sono già presenti di serie in Ableton Live.

Ableton appare come una piattaforma che sia accessibile ed ampia in quello che permette di fare. Può essere un primo passo verso la produzione o una suite in piena regola per risultati professionali.

Non importa per cosa lo usate, è chiaro capire perché Ableton Live gode di un grande e fedele seguito, in quanto è la DAW più usata in tutti i generi musicali.

  • La nostra caratteristica preferita di Ableton Live 9

Anche se in realtà non è una caratteristica di programma, il controller Ableton push 2 è forse il più potente hardware DAW-specifico sul mercato, ci piace.

Con 64 tasti sensibili a pressione ed un insieme di altre manopole, pulsanti e controllori programmabili e modificabili, Push 2 è l’unità sogno di ogni produttore.

L’originale Push 1 era stato costruito su misura per Ableton Live dai geni di Akai. Push 2 è stato costruito direttamente da Ableton. Entrambi si adattano perfettamente con il flusso di lavoro Ableton Live.

Per quanto ci riguarda, è una giocata, nel paradiso della produzione.

Provate Ableton Live Qui

5. Audacity

Audacity è il cavallo di battaglia delle DAW. Anche se è considerevolmente meno diverso nelle sue funzionalità rispetto ad altre DAW, la sua semplicità è la sua forza.

Audacity è stato rilasciato nel 2009 come software di registrazione completamente gratuito. E continua ad essere gratis ancora oggi. È facilmente scaricabile e compatibile con tutti i sistemi operativi.

_0007_Audacity900x300

La schermata principale fornisce una semplice forma d’onda multi-traccia. Ogni forma d’onda può essere tagliata ed incollata con infinite possibilità di annullamento, ma non vi interessa perché voi non fate errori giusto? ;)

Le funzioni di base di Audacity, lo rendono ideale per il mixaggio di più canzoni insieme, registrare, modificare podcast ed isolamento vocale. 

L’interfaccia flessibile è semplice da imparare e facile da padroneggiare nel corso del tempo.

Se siete nuovi nella produzione e siete alla ricerca di un buon software di registrazione, Audacity è il perfetto trampolino di lancio per prendere confidenza con l’ home-recording.

  • La nostra caratteristica preferita di Audacity

Audacity è per il popolo. Questa è la nostra parte preferita di esso. Audacity rende la registrazione accessibile a tutti gli aspiranti musicisti e sound designer.

Esso non può vantare le funzionalità estese dei software di DAW più grandi, ma compensa con la sua semplicità, non-intimidatorio e accogliente per tutti.

In più è 100% gratuito. Dimostrando che gli strumenti sonori di alta qualità, dovrebbero essere a disposizione di tutti, qualcosa di cui siamo grandi fan di qui a LANDR.

Provate Audacity Qui

6. Propellerhead Reason 8

La prima versione di Propellerhead Reason è stata lanciata nel 2001. Ora in versione 8, Reason rimane una delle DAW più utilizzate sul mercato ed ha creato un fedele seguito di produttori.

Il centro di lavoro di Reason 8 attorno al panorama dei ‘rack’. Moduli, processori e strumenti possono essere aggiunti al rack semplicemente dal browser, facendo campionamenti ed edit.

_0011_Reason900x300

Con i suoi 13 anni di sviluppo, Reason offre un sacco di strumenti, automazioni, suoni singoli e loop.

Ma le capacità dei suoi VST, sono il suo punto di forza. Reason offre alcuni dei migliori strumenti virtuali presenti in circolazione.

  • La nostra caratteristica preferita di Reason

Reason è una DAW. Ma può anche essere usato come uno strumento rack autonomo per altre DAW.

Ciò significa che con le capacità dei rack di Reason, è possibile collegare strumenti e processori insieme per poi usarli in altre DAW.

Quindi Reason può essere utilizzato come una workstation di produzione musicale o come uno strumento VST per altri software di registrazione. Reason nel complesso è un tweakers versatile paradiso.

Provate Reason Qui

7. Pro Tools 12

Pro Tools di Avid è il gran-papà delle DAW. È considerato lo standard industriale per le produzioni professionali. Se avete ascoltato la radio, è probabile che sia passata attraverso Pro Tools.

La prima versione di Pro Tools è stata rilasciata nel 1991. È offerto con 4 tracce e venduto per 6.000 Dollari. Inutile dire, ne è passata di strada da allora.

_0005_ProTools900x300

Pro Tools è ora alla versione 12 e fornisce ogni singolo strumento necessario per ogni fase del processo di produzione. Mentre il livello è abbastanza alto per imparare tutti i dettagli del software, non c’è davvero un altra DAW sul mercato che rivaleggia con le sue capacità.

Pro Tools utilizza una sezione di ‘Editing’ ed una di ‘Mix’ come finestre principali. I dati MIDI possono essere aggiunti tramite piano roll o finestre di scrittura.

La finestra di mix mostra un layout familiare dove possono essere applicate una varietà di lavorazioni ed automazioni. Questo layout da allora, sembra aver influenzato tutti i layout dei DAW.

Nel 1999, ben prima che la maggior parte delle altre DAW esistessero-Living La Vida Loca di Ricky Martin è andato al numero uno. È diventato il primo brano mixato interamente in Pro Tools a raggiungere la cima delle classifiche.

  • La nostra caratteristica preferita di Pro Tools

Pro Tools First, non è in realtà una caratteristica di Pro Tools. È più una versione. Ma è la nostra nuova offerta preferita del settore Pro Tools.

Si tratta di una versione base di Pro Tools che è completamente gratis da provare.

Pro Tools First limita alcune delle funzionalità che gli utenti ottengono solamente con la versione completa. Ma quando si tratta di un programma che è grande e complesso come Pro Tools, questa è una buona cosa.

Pro Tools First ha un massimo di tre progetti e limita le sessioni a 16 tracce. Questo rende il flusso di lavoro di Pro Tools più accessibile e più facile da scrutare.

Se avete intenzione di far crescere le vostre abilità audio ingegneristiche in futuro, la DAW di Pro Tools è qualcosa da esaminare. Pro Tools First lo rende tutto un po’ più facile e meno costoso—per iniziare.

Provate Pro Tools Qui

8. GarageBand

GarageBand è quasi un nome di famiglia, a questo punto. La DAW gratuita sviluppata da Apple ha fatto di più per democratizzare la produzione musicale di quasi qualsiasi altra DAW.

La sua accessibilità e facilità sono i punti chiave principali. Potreste anche essere sorpresi a sapere quali dischi di successo sono stati fatti con questo considerando che è un programma gratuito e che viene fornito con tutte le versioni di Mac OS.

_0006_garageband900x300

Ma perché GarageBand è buono?

La disposizione complessiva è semplice e facile da usare. Quando si aggiunge uno strumento in realtà si vede lo strumento nella barra di arrangiamento (che un concetto!).

Tutto il monitoraggio è semplice da capire e i loop, le automazioni e gli strumenti, sono facili da usare e cercare in ogni momento.

Non importa quello che si sta registrando, GarageBand rende facile caricare e modificare qualsiasi progetto. Chiara codifica a colori, rende il layout generale facile da seguire.

Ed i consigli utili che GarageBand fornisce nel software, sono scritti in un linguaggio semplice ed accessibile a tutti i livelli di produzione.

Nel complesso, GarageBand è uno strumento semplice ma efficace per iniziare con la produzione musicale. E se state leggendo questo su un Mac, lo avete già. Quindi, fate qualcosa oggi!

  • La nostra caratteristica preferita di GarageBand

I primi livelli delle DAW, sono grandi step per i nuovi produttori. GarageBand è di primo livello ma permette ai produttori la possibilità di passare gradualmente a Logic.

Logic, il software DAW più complesso e sviluppato da Apple, amplia i concetti di base di GarageBand.

Mentre i principali software di registrazione offrono differenti versioni della stessa DAW basate sulle necessità dell’utente, GarageBand è l’unica DAW che dà ai produttori una completa unica serie per poi passare gradualmente a Logic.

Passando da GarageBand a Logic è più facile crescere come registratore musicale e produttore. È l’uno-due perfetto per partire in qualsiasi livello di abilità.

Prova GarageBand Qui

9. Logic X

La logica X è l’ultima versione di DAW Apple sviluppata a livello professionale.

Originariamente pubblicato nel 1993, Logic Funziona con lo stesso motore di GarageBand. Ma offre funzionalità estese rispetto al suo compagno di primo livello.

_0004_Logic900x300

Mentre la maggior parte dei software di musica utilizzano un layout multi-vista, Logic semplifica la propria area di lavoro optando per una singola finestra di visualizzazione. Questo rende la composizione, arrangiamento e mixing più semplice perché è tutto in un unico punto.

Logic riprende dal punto di arrivo di GarageBand e si espande sui concetti facili da seguire che costituiscono il nucleo delle DAW Apple.

È facile iniziare e relativamente semplice da imparare, soprattutto se avete già familiarità con GarageBand.

  • La nostra caratteristica preferita di Logic X

Logic X viene fornito con tutte le nuove caratteristiche che le versioni precedenti non hanno. Ma il nostro preferito è il plug-in ‘Drummer’.

È una batteria virtuale che funziona automaticamente insieme alle vostre tracce. Non stiamo dicendo che è meglio di un vero batterista, ma è una vantaggiosa alternativa quando è tutto quello che avete.

Ogni sessione virtuale di batteria, è dotata di uno specifico profilo ed alcuni pattern preimpostati da dover poter scegliere.

Ottimo per generare una base musicale per altri strumenti, o suonare dal vivo, se non si dispone di un vero batterista a portata di mano.

Provate Logic Qui

10. Steinberg Cubase Pro 8

Cubase di Steinberg risale ai tempi lontani prima delle DAW moderne. La versione 1.0 è stata resa disponibile per l’Atari ST nel 1989.

Ora, nella versione 8.5, ha passato molte versioni e sostanziali revisioni. Rimane uno dei più popolari e rispettato software di produzione musicale.

_0003_cubase_900x300

Cubase 8.5 è un DAW piena di caratteristiche con funzionalità estese che viene confezionato con cumuli di plug-in.

Si rivolge ad un flusso di lavoro professionale, ma non lasciatevi spaventare: l’interfaccia è intuitiva e facile da usare con un sacco di funzioni avanzate per gli utenti di grande ambizione.

Cubase è anche arrivato nella cloud con il suo servizio di collaborazione DAW-centric VST Transit. Esso consente agli utenti di lavorare senza problemi da qualsiasi posizione e di collaborare con chiunque condivide la stessa piattaforma.

  • La nostra caratteristica preferita di Cubase

VST expression ha debuttato in Cubase 5 ma è stato aggiornato in modo significativo nel corso degli anni.

Esso permette di programmare l’automazione di ogni nota singolarmente. Questo dà alle tracce più dettagli e carattere aggiunto.

È da aspettarselo dalla società che ha creato la tecnologia di sequenziamento VST e MIDI che viene usato ancora oggi.

Provate Cubase Qui

11. FL Studio

FL (Fruity Loops) Studio è un grande favorito tra molti produttori dei giorni d’oggi.

FL Studio è stato lanciato nel 1997 dal sviluppatore di software Image-Line come unico programma MIDI, ma da allora sono passate 12 versioni sempre più potenti. 

La versione 12 offre un’interfaccia completamente rielaborata e scalabile che supporta ampiamente le superfici multi-touch.

_0001_flstudio-900x300

Viene fornito di serie con una vasta gamma di plug-in nativi tra synth, campionatori e unità di effetti virtuali così come il pieno supporto per VST, VST2, VST3, DX, e ReWire.

L’aspetto di FL Studio segue gli arrangiamenti standard e le classiche disposizioni di visualizzazione; i dati musicali possono essere composti utilizzando il piano roll o lo Step Sequencer.

I suoi punti forza sono l’accessibilità e la robustezza della workstation con molti artisti che sollecitano come è semplice e veloce buttar giù delle idee.

Image-Line offre anche leggeri aggiornamenti a vita gratuiti GRATUITI per il programma. Questo significa che se si acquista una volta, avrete accesso a tutte le versioni da ora in eterno.

  • La nostra caratteristica preferita di FL Studio

Sytrus è l’eccellente Operator 6 FM Softsynth di FL. È arrivato di serie con FL Studio a partire dalla versione 4.5.

Anche se la sintesi della modulazione di frequenza può essere un po complessa, Sytrus rende il processo facile e soddisfacente da esplorare. Sytrus aiuta a scolpire i suoni versatili e mostruosi.

Si tratta di un synth ideale per lunghi viaggi nel suono sconosciuto-altamente raccomandato.

Provate FL Studio Qui

12. REAPER

REAPER (Rapid Environment for Audio Production, Engineering, and Recording) arriva dagli sviluppatori stessi come il software WinAmp e la rete condivisa.

Si tratta di una DAW potente, completa e adattabile senza compromessi di ingegneria.

Il prodotto viene fornito con una versione di prova gratuita per 60 giorni, mentre una licenza individuale costa 60 dollari (affare folle). Esso comprende un sacco di strumenti utili, tra cui video tutorial chiari ed utili.

L’interfaccia è una finestra arrangiamento multitraccia lineare su una linea temporale. La vista di arrangiamento offre elementi multimediali facilmente spostabili.

_0000_Reaper900x300

Non ci sono tipi di tracce in REAPER-ogni traccia creata può fare qualsiasi cosa di cui avete bisogno (audio, MIDI, video, Bussing) e rende tutto molto semplice.

REAPER è una grande opzione se si sta appena iniziando o se avete in testa una DAW.

I principianti possono semplicemente premere Registra e andarsene. Mentre gli utenti esperti possono impigliarsi in Routing Matrix di Reaper o utilizzare ReaScript per programmare qualsiasi cosa, da una macro ad un estensione.

  • La nostra caratteristica preferita di Reaper

La migliore caratteristica di REAPER è la sua interfaccia pienamente personalizzabile. Comandi chiave, barre degli strumenti, menu ed i comportamenti del mouse possono essere tutti modificati a proprio piacimento.

Se arrivate da un altro DAW e siete abituati ad un particolare flusso di lavoro, non temere Reaper. Può essere adattato a voi.

Provate Reaper Qui

CREARE, MIXARE, RIPRODURRE

Produrre musica con il software ha reso la creazione facile e accessibile. Con tutti i software presenti da scegliere, non ci sono scuse per non essere creativi ogni giorno.

Se vi state chiedendo come registrare meglio la musica o come modificarla meglio o mixarla, è probabile che ci sia una DAW in giro che sia la risposta.

Quindi istruitevi su ogni DAW, trovate quella che fa per voi e iniziate la lavorazione di quel suono perfetto.

Unlimited mastering &amp; distribution, 1200 royalty-free samples, 30+ plugins and more! <a href="https://join.landr.com/landr-studio/?utm_campaign=acquisition_platform_en_us_studio-generic-new-blog-ad&amp;utm_medium=organic_post&amp;utm_source=blog&amp;utm_content=left-hand-generic-ad&amp;utm_term=general">Get everything LANDR has to offer with LANDR Studio.</a>

Unlimited mastering & distribution, 1200 royalty-free samples, 30+ plugins and more! Get everything LANDR has to offer with LANDR Studio.

Marco Paoletti

@Marco Paoletti

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post