LANDR BLOG

Teoria musicale

Basso figurato: come leggere i simboli di inversione degli accordi

Basso figurato: come leggere i simboli di inversione degli accordi

Leggere i simboli in una progressione di accordi non è facile, soprattutto se include numeri romani.



Eppure saper leggere questo formato è importante. È la chiave per comprendere la funzione degli accordi in una canzone ed è un aspetto importante della teoria musicale.

I semplici numeri romani sono abbastanza facili, ma potresti sentirti bloccato su un accordo sconosciuto con uno strano numero di pedice impilato come una frazione.

Se è così, dovrai imparare le inversioni degli accordi e i simboli dei bassi figurati per progredire.

In questo articolo esaminerò tutto ciò che è necessario sapere per comprendere le inversioni di accordi e il basso figurato.

Cos’è il basso figurato?

Il basso figurato è il modo in cui le inversioni di accordi vengono scritte nell’analisi dei numeri romani.

Sono i piccoli numeri in pedice che potresti aver visto sotto i simboli degli accordi in alcuni spartiti.

Ma aspetta un secondo. Inversioni di accordi? Analisi dei numeri romani? Questo post approfondisce alcune delle teorie musicali che non abbiamo ancora trattato sul blog di LANDR.

Prima di iniziare vai a fare un ripasso sulle basi come la costruzione di accordi e numeri romani in musica, se hai bisogno.

Prima di tutto, per capire il basso figurato dovrò trattare gli accordi invertiti.

Cosa sono le inversioni di accordi?

Gli accordi invertiti sono accordi le cui note appaiono in un ordine diverso dalla posizione della fondamentale.

Gli accordi invertiti sono accordi le cui note appaiono in un ordine diverso dalla posizione della fondamentale.

Ecco come funziona. Gli accordi di base sono costruiti impilando le triadi l’una sull’altra.

https://blog.landr.com/wp-content/uploads/2019/09/Figured-Bass-How-to-Read-Chord-Inversion-Symbols-CMajRoot.png

Le relazioni di intervallo tra la fondamentale e le altre note determinano la qualità dell’accordo.

Caso chiuso, giusto? Non proprio. Non ogni singolo accordo è scritto come un pupazzo di neve a blocchi con le note direttamente una sopra l’altra.

Considera un accordo simile a questo:

c major triad first inversion

Per come è scritto adesso, non avrai solo le triadi da valutare, ma l’accordo contiene ancora le stesse note individuali della tua semplice triade di Do maggiore.

E quando ascolti le note insieme suonano ancora un accordo di Do maggiore.

L’accordo che stai guardando è un’inversione di Do maggiore. È ancora in Do maggiore, ma le note sono disposte in un ordine diverso.

Se le riorganizzi, puoi riscrivere l’accordo come la familiare triade di base.

Le inversioni sono semplicemente accordi di terza impilati con le loro note disposte in ordini diversi.

Ma cambiare l’ordine può avere un grande effetto sul suono.

Note diverse nella voce più alta o più bassa possono dare a un accordo di base una sensazione distinta.

Note diverse nella voce più alta o più bassa possono dare a un accordo di base una sensazione distinta.

E questi voicing invertiti consentono possibilità più creative. Le inversioni sono importanti!

Prima, seconda e terza inversione

Le triadi possono essere scritte in tre modi.



La posizione principale è il familiare stile del pupazzo di neve con ogni terza impilata direttamente sopra l’ultima.

La prima inversione inizia nel primo intervallo sopra la radice.

La seconda inversione inizia nel secondo intervallo sopra la radice.

Gli accordi di settima con il loro tono aggiuntivo possono essere arrangiati in un’altra inversione: la terza inversione.

La terza inversione inizia sulla nota più alta del pupazzo di neve, altrimenti nota come la settima dell’accordo.

cmaj7 all inversions

Basso figurato

Ora che ho trattato le basi delle inversioni, guarderò quei fastidiosi numeri in pedice.

Sembrano frazioni, ma sono tutt’altro.

Invece, il basso figurato ti dice in quale inversione si trova un accordo. Il modo in cui funziona può creare confusione.

c major first inversion

Guarda indietro a una triade di base. Riscritto in prima inversione, assomiglia a questo:

Valuta gli intervalli dell’accordo invertito in relazione alla voce di basso, la nota più bassa dell’accordo.

La nota immediatamente sopra (la quinta dell’accordo) è una terza sopra la voce di basso. E la nota più alta (la fondamentale) è una sesta sopra il basso.

Questi sono i numeri che compaiono nel pedice sotto gli accordi invertiti. Il basso figurato mostra le relazioni di intervallo reali relative alla voce di basso dell’accordo.

Il basso figurato mostra le relazioni di intervallo reali relative alla voce di basso dell’accordo.

In pratica, non è necessario mostrare ogni singolo intervallo per rappresentare l’inversione. In un basso corretto figurato, gli intervalli di base sono generalmente omessi per rendere i simboli più semplici.

Ecco un elenco di inversioni, intervalli e simboli di basso figurato che li rappresentano.

triad inversions figured bass
seventh chord inversions figured bass

Inversioni con basso figurato in pratica

Tutta questa teoria è ottima sulla carta, ma non serve a meno che tu non possa ascoltarla nel contesto della musica reale.

Tornerò a un esempio tratto dal nostro articolo sulle progressioni emotive di accordi.

Alcuni lettori erano confusi dalla progressione discendente minore usata in “While My Guitar Gently Weeps” dei Beatles.

La analizzerò:

https://blog.landr.com/wp-content/uploads/2019/08/Emotional-Chord-Progressions_Schema-4-i-V42_IV6-VI-i.jpg

Ci sono due inversioni presenti in questa progressione. Il secondo accordo del ciclo è scritto con il basso figurato che segna 4 2.

Se ti riferisci alla tabella, significa che è un settimo accordo scritto in terza inversione.

Puoi vederlo nel simbolo dell’accordo qui sotto. La barra indica che il Sol (la 7° di La min7) deve essere suonato con la voce più bassa dell’accordo.



L’accordo successivo è scritto con il basso figurato che segna 6. Ciò significa che è una triade nella prima inversione. Ancora una volta, il simbolo dell’accordo utilizza una barra per indicare che la terza dell’accordo di Re maggiore deve essere suonata con la voce più bassa.

È tutto ciò che serve per leggere le inversioni su un diagramma di accordi!

Suggerimento: invertendo gli accordi, questa progressione preserva abilmente un movimento graduale verso il basso nella voce di basso. Questo è il potere delle inversioni e una buona voce solista!

Basso trasfigurato

Le inversioni di accordi e il basso figurato sono essenziali per una corretta analisi dei numeri romani.

Con questi concetti chiave in tasca, troverai molte più possibilità armoniche da esplorare!

Unlimited mastering &amp; distribution, 1200 royalty-free samples, 30+ plugins and more! <a href="https://join.landr.com/landr-studio/?utm_campaign=acquisition_platform_en_us_studio-generic-new-blog-ad&amp;utm_medium=organic_post&amp;utm_source=blog&amp;utm_content=left-hand-generic-ad&amp;utm_term=general">Get everything LANDR has to offer with LANDR Studio.</a>

Unlimited mastering & distribution, 1200 royalty-free samples, 30+ plugins and more! Get everything LANDR has to offer with LANDR Studio.

Nicola Donà

Cantautore / Musicista / Produttore / Compositore / DJ. Nato e cresciuto in Italia. Risiede a New York. nicolaonda.com

@Nicola Donà

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post