LANDR BLOG

Teoria musicale

Modi musicali: come arricchire le tue canzoni con colori modali

Modi musicali: come arricchire le tue canzoni con colori modali

Perché dovresti imparare i modi musicali?

Buona domanda. Anche se sai che alla fine pagherà, l’idea di sedersi e memorizzare le scale non è propriamente il sogno di tutti i musicisti, specialmente se associato al flusso creativo.

La teoria musicale è uno dei più comuni ostacoli per musicisti e produttori autodidatta.

Ma la verità è che tutto ciò che serve per espandere la tua tavolozza è un po’ di comprensione pratica dei modi musicali.

Se hai bisogno di uscire da un blocco creativo, i modi sono l’alternativa più semplice alla tua vecchia scala maggiore.

Questo articolo ti mostrerà come costruire e ricordare ogni modo, come suonano e come espanderli ulteriormente.

Cosa sono i modi musicali?

I modi musicali sono un tipo di scala con caratteristiche melodiche distinte. I modi, Ionio (o Maggiore), Dorico, Frigio, Lidio (o Napoletano Maggiore), Misolidio, Eolio (o Minore Naturale), Locrio (o Ipofrigio),
provengono dalle prime forme di musica occidentale.

Prima di capire la matematica per dividere l’ottava in 12 toni uguali, abbiamo dovuto accontentarci di un sistema imperfetto. Le modalità erano la soluzione.

Invece di una scala per tutti gli usi che poteva essere trasposta in chiavi diverse, c’erano 7 modi, ciascuno con la propria struttura.

Nella musica antica, le modalità erano usate in maniera simile a come usiamo le chiavi ora.

Oggi, la musica modale fa riferimento a brani musicali in cui i modi sono usati strutturalmente ed armonicamente al posto dell’armonia funzionale tradizionale.

Come i modi aiutano la tua scrittura

Se hai scritto molto usando le scale maggiori e minori alla vaniglia, la tua prossima canzone può beneficiare di un certo gusto modale!

Ogni modalità ha il suo colore e umore unici. Le loro caratteristiche melodiche possono portare un sacco di drammaticità e freschezza al tuo suono.

Non sono nemmeno difficili da imparare. Una volta che inizi a sperimentare con i modi, riconoscerai tutti i suoni e colori che hanno da offrire.

Come costruire i modi

Il suono dei modi proviene dalle loro costruzioni uniche. Quindi cosa sono e come puoi ricordarli?

Le modalità hanno un ordine. Ironia della sorte, è possibile utilizzare il mnemonico ”I Don’t Particularly Like Modes A Lot” per ricordartele!

L’ordine dei modi musicali:

1. Ionio (Ionian)
2. Dorico (Dorian)
3. Frigio (Phrygian)
4. Lidio (Lydian)
5. Misolidio (Mixolydian)
6. Eolio (Aeolian)
7. Locrio (Locrian)

Se hai scritto molto usando le scale maggiori e minori alla vaniglia, la tua prossima canzone può beneficiare di un certo gusto modale!

Esaminerò e costruirò ciascun modo dalla scala di Do maggiore (C) e fornirò un esempio direttamente dalla storia della musica per aiutarti a capire il potenziale di ciascuno nel tuo songwriting.

N.B. Useremo l’universale A-B-C piuttosto che Do-Re-Mi.

A=La
B=Si
C=Do
D=Re
E=Mi
F=Fa
G=Sol

Modo Ionio (o maggiore)

Iniziamo con la scala maggiore. È equivalente al primo modo: lo Ionio.

Dal momento che la tua “armatura di chiave” non cambierà mentre passiamo attraverso le modalità, sarai in grado di riprodurre ogni modo usando la formula della scala maggiore di C.

Se hai bisogno di un rapido aggiornamento sulle armature di chiavi, utilizza la nostra guida sul circolo delle quinte come promemoria rapido.

Come puoi vedere C maggiore non ha diesis o bemolli, solo i tasti bianchi sulla tastiera. Quindi: C-D-E-F-G-A-B-C

1_C_Ionian_Mode

Dal momento che tutte le note sono essenzialmente le stesse, dovremo suonare ciascun modo sull’accordo diatonico corrispondente per carprirne le qualità.

Modo Dorico

Per Dorico, scrivi la scala di Do maggiore, invece di fermarti all’ottava (C), scrivi il grado di scala successivo come se stessimo risalendo l’ottava (D).

Se cancelliamo il C con cui abbiamo iniziato, ora abbiamo una scala di 8 note da D1-D2. Questo è il secondo modo: D Dorico.

2_D_Dorian_Mode

Nota come è abbastanza vicino alla scala di D minore.

È simile, ma con alcune differenze molto importanti. Il 6° grado è naturale, ma il 7° grado è bemolle.

Questo è ciò che distingue la modalità Dorica dalle altre scale minori e le conferisce quella qualità speciale.

Ecco una canzone costruita attorno al modo Dorico.
Ascolta il suono della sesta naturale nelle figure di chitarra e nella melodia vocale di apertura:

Modo Frigio

Ora scrivi la prossima nota nella scala. Se cancelli la D, avrai un’altra scala da 8 note da E1-E2. Questo è il terzo modo: E Frigio.

È simile al minore, ma il grado di scala della 2a bemolle lo distingue immediatamente.

3_E_Phrygian_Mode

Il caratteristico secondo intervallo minore ha un suono riconoscibile. Il secondo accordo nella progressione di apertura di “Pyramid Song” dei Radiohead è basato sulla 2° bemolle Frigia:

Modo Lidio

Il quarto modo è Lidio. Se scrivi la prossima nota nella scala otterrai un F Lidio.

Ci piace così tanto che abbiamo realizzato un intero articolo sul Lidio.

4_F_Lydian_Mode

“Bull in the Heather” dei Sonic Youth presenta il 4° grado di scala Lidia aumentata, precisamente nella melodia della chitarra nelle strofe:

Modo Misolidio

Misolidio è il quinto modo. Se continui il metodo di scrittura del grado di scala successivo e cancelli il primo, otterrai una G Misolidia.

Misolidio ha alcune caratteristiche della “scala blues” a causa del 7° bemolle.

5_G_Mixolydian_Mode

Ascoltalo nella parte di sitar/melodia vocale di “Norwegian Wood” dei Beatles:

Modo Eolio

Il sesto modo è l’Eolio. Continuando la scala, otterrai un A Eolio.

Si chiama anche minore naturale, perché è una scala minore senza il 6° grado o il 7° grado di minore melodico o armonico.

Eolio è il suono predefinito nella musica pop, quindi può essere trovato in tutta la cronologia musicale.

6_A_Aeolian_Mode

“Losing my Religion” dei R.E.M. usa il modo Eolio.

Dato che siamo così abituati al minore naturale, può essere più difficile individuare gli intervalli modali caratteristici. In questo caso, ascolta la qualità dell’accordo V.

Quando è minore siamo in Eolio.

Modo Locrio

Il settimo modo è il Locrio. È usato molto meno spesso delle altre modalità, quindi non ci sono molti esempi in giro.

Ma questo non significa che non valga la pena esplorarlo da solo con i metodi che hai già affrontato nel resto di questo articolo.

7_B_Locrian_Mode

La scala madre: come trovare qualsiasi modo

Hai appena appreso il metodo della scala madre per costruire i modi. Ora puoi creare qualsiasi modo purché tu ne conosca il numero nell’ordine.

Basta contare all’indietro sulla scala madre principale per determinare la struttura del modo.

Basta contare all’indietro sulla scala madre principale per determinare la struttura del modo.

Ad esempio, E Eolio? Eolio è il sesto modo. Quale scala maggiore è il 6° grado di E?

Corretto, è G. Quindi un E Eolio è semplicemente la scala di 8 note che inizia e finisce su E con la stessa formula di G maggiore.

Ancora una volta, prestare attenzione alle tue armature di chiave è un must per lavorare con i modi. Il circolo delle quinte è un ottimo strumento per la scrittura modale.

Una volta compreso il metodo della scala madre per ottenere i modi, inizierai a vederne i pattern.

È qui che entra in gioco l’altro metodo per ricordare i modi…

Formule di scala

Sono sicuro che tu abbia già notato come i modi abbiano molte cose in comune con la scala maggiore o minore.

Se sai che un modo è generalmente maggiore o minore, puoi semplicemente ricordare quali toni sono stati modificati dal modello.

Questo è il metodo della “formula della scala” per ricordare i modi.

Ecco le formule per i modi di chiesa.

  • Ionio – maggiore (senza note alterate)
  • Dorico – minore + 6° naturale, 7° bemolle
  • Frigio – minore + 2° bemolle, 6° bemolle, 7° bemolle
  • Lidio – maggiore + 4° diesis
  • Misolidio – maggiore + 7° bemolle
  • Eolio – minore + 6° bemolle, 7° bemolle

Ad esempio, diciamo che vogliamo suonare un A Lidio. Ricordiamo che Lidio è un modo “principale”, quindi iniziamo con la formula di scala per A maggiore: F#, C#, G#.

Sappiamo che il Lidio contiene il 4° grado aumentato, quindi possiamo semplicemente aggiungere D# alla nostra “armatura di chiave” per crearne il modo.

Ora che conosci il metodo della formula di scala, prova a trasporre ciascuna modalità in C e a riprodurle sull’accordo di C maggiore o minore corrispondente.

Questo ti aiuterà a capire cosa distingue ciascuna modalità.

C_Modes GIF

Di questi due metodi, potresti pensare che il metodo della formula di scala sia molto più veloce e più facile. Ma il metodo di scala madre sarà utile in seguito quando si sta scavando in modalità più avanzate.

Come creare la tua musica modale

Se hai sperimentato con le modalità, probabilmente stai iniziando a capire come suonano.

In pratica, pensa ai modi come i colori su uno spettro, dall’oscurità alla luce.

In pratica, pensa ai modi come i colori su uno spettro, dall’oscurità alla luce.

Per generalizzare:

  • I modi con più gradi di scala “abbassati” o bemolli sono più scuri.
  • I modi con più gradi di scala aumentati possono essere considerati più luminosi.

È una scorciatoia facile per trovare dove le modalità si adattano al tuo songwriting. Hai bisogno di un suono ancora più scuro del minore? Il modo Frigio potrebbe tornarti utile.

Sei alla ricerca di qualcosa di particolarmente brillante e aumentato? Il Lidio potrebbe essere la tua scelta migliore.

https://blog.landr.com/wp-content/uploads/2018/07/MusicModes_1200x627.jpg

Potresti trovare le tue connessioni sinestetiche alle modalità mentre le impari, non ci sono risposte giuste o sbagliate qui!

Suggerimento: se hai seguito gli esempi da vicino ed ascoltato con cura, potresti aver notato che alcune delle canzoni contengono gli intervalli caratteristici delle modalità nella melodia, mentre altre le usano nell’armonia.

Hai bisogno di un suono ancora più scuro del minore? Il modo Frigio potrebbe tornarti utile.

Puoi costruire accordi con le modalità come abbiamo fatto in precedenza con le scale maggiori e minori… ma questa è un’altra storia! Rimani sintonizzato…

Selettore di modo

I modi possono essere un punto di svolta per il tuo songwriting.

I modi della scala maggiore sono ovunque nella storia della musica. Non appena riesci a riconoscere i loro suoni, inizierai a sentirli su tutte le tue tracce preferite.

Sono anche un gateway per altri metodi. Una volta che avrai completo controllo delle modalità di chiesa, le tue orecchie saranno alla ricerca di nuovi colori e stati d’animo.

Se conosci questi metodi per costruire e ricordare i modi, vai avanti e provali tutti! Perché nessun strumento per la scrittura di canzoni è mai troppo grande.

Masterizzazione e distribuzione illimitate, 1.200 campioni esenti da royalty, oltre 30 plugin e altro ancora! Ottieni tutto ciò che LANDR ha da offrire con LANDR Studio.

Nicola Donà

Cantautore / Musicista / Produttore / Compositore / DJ. Nato e cresciuto in Italia. Risiede a New York. nicolaonda.com

@Nicola Donà

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post