LANDR BLOG

Mix e mastering

Le crude verità: mixare è un lavoro da solitari

Le crude verità: mixare è un lavoro da solitari

Modellare il tuo suono con oltre 30 synth, strumenti, effetti e plugin di utilità da leader del settore come Arturia, UJAM e altri. Prova i plugin LANDR.

È facile sognare ad occhi aperti di non fare altro che mixare tutto il giorno tutti i giorni.

Vuoi passare il maggior tempo possibile a fare ciò che ami di più, giusto?

Mixare tutto il tempo è fantastico, ma ci sono alcune realtà inaspettate quando è la tua attività principale.

Ecco la mia dura verità per oggi: mixare è un lavoro solitario che a volte può sembrare piuttosto noioso.

Il mio rovescio della medaglia di questa cruda verità è che cercare di passare del tempo da solo è una strategia importante per una buona salute mentale.

Il mixaggio è una delle attività più produttive, soddisfacenti e rinfrescanti da fare durante quel periodo.

Mixare su commissione

Se hai mai lavorato ad un progetto con qualcuno che non ha familiarità con il processo di mixaggio, potresti sapere di cosa sto parlando.

Mixare in tempo reale con un collaboratore presente non è sempre l’ideale. Alcune decisioni possono sembrare controintuitive se non riesci a scorgere la foresta tra gli alberi.

Operazioni di mixaggio essenziali come tagliare le frequenze alte di bassi super bassosi oppure tirar fuori le medio-basse possono essere scelte dure da fare di fronte ad alcuni collaboratori, specialmente se hai la cattiva abitudine di EQualizzare gli strumenti in solo.



Ad un certo punto la maggior parte degli ingegneri decide che è più facile mixare da soli piuttosto che con qualcuno che li guarda (ed ascolta) alle spalle.

Ad un certo punto la maggior parte degli ingegneri decide che è più facile mixare da soli piuttosto che con qualcuno che li guarda (ed ascolta) alle spalle.

In effetti ha senso.

Da solo, il tuo workflow di mix diventa molto più fluido e coinvolgente.

Non c’è nessuno che possa indovinare le tue scelte. Non dovrai rallentare o prendere tempo per spiegare le tue decisioni di mix.

Ma sacrificherai gli effetti della collaborazione e non solo quelli ovvi. Spariranno anche fattori immateriali che derivano dall’avere fisicamente qualcun altro nella stanza.

Ciò significa che nessuno può far rimbalzare le idee o scherzare per spezzare la monotonia.

Potrebbero sembrare negativo, ma puoi trasformare l’essere solo in un beneficio, con la giusta mentalità.

Lavorare da solo

Quando è stata l’ultima volta che hai trascorso alcune ore da solo? Se non ci sei abituato, può essere un po’ straniante.

Molti di noi trascorrono le giornate in intense situazioni sociali. Mentre alcune persone prosperano sull’energia che ottengono dall’interazione sociale, altre pregano per avere più tempo in solitudine e lo cercano attivamente.

Queste caratteristiche “introversi/estroversi” stanno suscitando molta attenzione nei titoli e nelle conversazioni online.

La distinzione non è sempre chiara come sembra. Ci sono molte persone che mostrano alcuni aspetti di entrambi i tratti nel loro comportamento.

Molte persone sperimentano una tendenza evidente verso l’introversione o l’estroversione nel loro “stile” sociale.

Questa è una buona notizia per voi produttori introversi là… dentro.

Il tempo di mixaggio da soli può essere un’oasi per coloro che hanno bisogno di tempo isolati per ricaricare la propria batteria sociale, una pratica generalmente associata agli introversi.

Il tempo di mixaggio da soli può essere un’oasi per coloro che hanno bisogno di tempo isolati per ricaricare la propria batteria sociale.

I vantaggi di essere soli

Indipendentemente dal tipo di personalità che sei, il tempo in solitaria può aiutare con il benessere mentale ed artistico.

È stato dimostrato che periodi regolari di solitudine aumentano la concentrazione e la produttività riducendo le distrazioni e le interruzioni.

Questa è la chiarezza di cui hai bisogno per fare il tuo miglior lavoro.

L’ispirazione consiste nel creare le giuste condizioni per far nascere la creatività. Il pensiero profondo a cui accedi durante il tempo trascorso da solo in studio è vitale per questo.

Inoltre, trovare una tua voce può richiedere un po’ di ricerca nell’anima. Il modo più autentico per farlo è attraverso l’autoriflessione di sé lontano dall’influenza degli altri.

Può sembrare controproducente, ma lavorare da soli può avere benefici anche per le tue collaborazioni.

Molti artisti si rivolgono ai loro collaboratori per una nuova serie di feedback sul proprio lavoro.

Acquisire troppa familiarità con la propria prospettiva sul materiale può diluire il senso di freschezza che porti ad esso.

Come abituarsi

Se ritieni di non poter gestire periodi prolungati da solo, potresti dover lavorare su te stesso per sentirti a tuo agio.

Ecco le mie migliori strategie per trasformare il tempo di mixaggio in proprio in sessioni produttive:

1. Inizia in piccolo

Non devi buttarti su epiche sessioni di mix di otto ore al giorno. In effetti, potrebbe essere una cattiva idea.

Ci vuole un po’ di pratica lavorando da soli per iniziare a sentirsi come se stessi usando il tuo tempo in modo efficace.

Ci vuole un po’ di pratica lavorando da soli per iniziare a sentirsi come se stessi usando il tuo tempo in modo efficace.

Inizia con blocchi gestibili come 1-2 ore alla volta e continua da lì man mano che ti abitui.

2. Stabilire obiettivi realistici di gestione del tempo

Quando lavori da solo non c’è nessuno che ti mette in riga.

Ciò significa che dovrai far valere la tua produttività. Questa è probabilmente la cosa più difficile nel lavorare da soli.

Il modo migliore per farlo è fissare obiettivi che non sono impossibili da raggiungere.

Concediti limiti di tempo e aspettative per le singole attività in cui puoi e usa il tempo di pausa per ricompensarti per averle soddisfatte.

3. Non isolarti completamente

È necessario fare delle pause dal mixaggio per alcuni motivi diversi.

Quando ti ricompensi con una pausa, cambia le cose che fai, se puoi.

Fare una passeggiata, fare uno spuntino o qualcosa in pubblico può darti l’energia sociale sufficiente per tornare rinfrescato.

Solo e muto

Non è possibile sfuggire alla cruda verità che il mixaggio è un’attività solitaria.

Eppure, se ti avvicini con la giusta mentalità puoi rendere il mixaggio in solitario una parte benefica della tua vita.

Usa questi suggerimenti per rendere il tuo tempo di mixaggio sano e funzionale, da solo.

Modellare il tuo suono con oltre 30 synth, strumenti, effetti e plugin di utilità da leader del settore come Arturia, UJAM e altri. Prova i plugin LANDR.

Nicola Donà

Cantautore / Musicista / Produttore / Compositore / DJ. Nato e cresciuto in Italia. Risiede a New York. nicolaonda.com

@Nicola Donà

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post