LANDR BLOG

Teoria musicale

Bridge in musica: come legare insieme la tua canzone

Bridge in musica: come legare insieme la tua canzone

Seguire una formula nella tua struttura di songwriting può aiutarti a creare parametri per la tua creatività.

Ma a volte quella formula ha bisogno di un’interruzione del modello per creare o allentare la tensione e legare tutto insieme.

Semplicemente usando una rigorosa formula intro-strofa-ritornello-strofa-ritornello-finale può sembrare ripetitivo e persino dissonante a volte.

Ecco dove il ponte (“bridge”) è utile.

In questa guida, vedremo come scrivere una canzone con un bridge nella struttura della canzone.

Imparerai alcuni modi creativi per utilizzare i bridge e come creare una traccia più coerente.

Che cos’è un ponte in una canzone?

Nella musica, il ponte è un passaggio musicale che collega una sezione di una canzone ad un’altra. I bridge sono spesso usati per collegare il secondo ritornello alla terza strofa (o ad un altro ritornello) e seguire un formato SRSRBS.

music bridge example

I ponti rendono più interessante la seconda transizione dal ritornello alla strofa e aiutano a ridurre le transizioni ripetitive e forse stridenti tra strofa e ritornello.

Spesso il bridge viene utilizzato per rilasciare la tensione accumulata durante il ritornello, ma a seconda della traccia, un ponte potrebbe essere utilizzato per aumentare la tensione.

Come scrivere una sezione di bridge

Un bridge può aggiungere il contrasto essenziale che salva la tua canzone dall’essere troppo ripetitiva.

Se la struttura della tua canzone ha bisogno di più variazioni, un ponte potrebbe essere la soluzione.

Il bridge non è dove finisce una canzone, è usato per creare un percorso e dare un’ulteriore direzione alla canzone, verso il suo finale.

Il bridge non è dove finisce una canzone, è usato per creare un percorso e dare un’ulteriore direzione alla canzone, verso il suo finale.

Spesso i ponti usano cambiamenti nel ritmo, nella dinamica o nella strumentazione per creare tensione verso il ritornello o la sezione del pre-ritornello.

Ma i ponti possono anche ridurre l’l’arrangiamento ed abbassare la dinamica per allentare la tensione dopo un ritornello bello pieno.



I bridge sono spesso strumentali, usano una parte vocale contrastante oppure una variazione sul gancio vocale della canzone.

I bridge sono spesso strumentali, usano una parte vocale contrastante oppure una variazione sul gancio vocale della canzone.

Questo può essere un metodo per dare al cantante una pausa dopo un passaggio difficile o semplicemente un modo per mettere in evidenza il contrasto con nuovi suoni nell’arrangiamento.

La domanda principale che la maggior parte dei cantautori si trova a dover affrontare è cosa mettere in un ponte.

Sebbene non ci siano regole su cosa dovrebbe consistere esattamente un bridge, il punto principale di ogni ponte è quello di essere diverso dalla strofa e dal ritornello.

Tuttavia, il ponte dovrebbe collegare le idee nella strofa ed il coro in qualche modo.

Un accumulo pesante e pulsante potrebbe essere altrettanto interessante di una semplice interruzione dell’arrangiamento. Le sezioni di bridge possono anche funzionare come una breve sezione di assolo, invece di far suonare il solista sulla strofa.

Quella sezione di chitarra tagliuzzata prima che la canzone ritorni alle sue idee originali nella terza strofa può essere una parte importante e memorabile di una canzone.

Esempi di bridge musicali

Ci sono molti esempi di bridge musicali nella musica popolare, molti cantautori li usano nelle loro tracce.

Ecco alcuni esempi di bridge particolarmente noti:

1. Good Vibrations – The Beach Boys

A partire da 1:40 circa fino a 2:58 nel video qui sotto Brian Wilson dimostra la sua abilità nel scrivere canzoni creando un’enorme sezione di bridge.

Il ritornello si sposta improvvisamente in sezioni completamente diverse che presentano anche ritmi diversi, alcune voci di sottofondo, nuovi strumenti (incluso un marranzano!).

Il ponte continua in una seconda sezione con un “drop” che utilizza un organo, uno shaker, una melodica ed una contro-voce.

Questo è sufficiente per creare molta tensione prima di tornare trionfalmente al ritornello, che è seguito da un finale altrettanto strano e sinistro.

Questa canzone è un ottimo esempio di bridge che infrange le regole ma raggiunge comunque l’obiettivo di guidare la canzone verso un intenso ritornello finale.

2. Oops!… I Did It Again – Britney Spears

Se vuoi un esempio molto chiaro di come suona un bridge e di come può essere una parte davvero importante di una canzone, Oops!… I Did it Again è un ottimo esempio.

Dopo il secondo ritornello, il ponte entra in una sezione più funky che arriva fino al momento in cui si rompe in un momento cinematografico di parole parlate.

Quindi la canzone cambia chiave di un tono e passa al pre-ritornello creando molta liberazione con la sua tonalità più alta ed un ritornello epico in stile gospel.

3. In Da Club – 50 Cent

Sì, i ponti sono utilizzati anche nella musica hip-hop.

Ai 2:25 In Da Club passa ad un flow più lento ed incisivo e utilizza un campione di corno francese orchestrale rampicante.

Questo crea la tensione sufficiente per tornare indietro nella seconda strofa, dove il flow di 50 Cent ritorna alla sua normale intensità.

Oltre il ponte

Il bridge è uno strumento molto comune nel songwriting, ma ciò non significa che ogni brano richieda un ponte.

Hai la licenza creativa per usarne uno o meno.

Hai la licenza creativa per usarne uno o meno.

Proprio come faceva Brian Wilson, puoi buttare tutte le regole fuori dalla finestra e trasformare il tuo ponte in qualcosa di completamente folle, unico e diverso.

Spoglia l’intera canzone fino alla voce nuda con una sezione acapella.

Entra in un tempo dispari o cambia completamente il ritmo.

Dissolvi la canzone in una rumorosa crisi ambientale.

Metti un bit crush negli strumenti e sostituisci la tua batteria con campioni vintage di TR-909 per dare alla tua traccia un suono in stile colonna sonora per videogiochi.

Come funziona il bridge (o qualsiasi parte della tua canzone) dipende da te perché sei libero di fare quello che vuoi!

Unlimited mastering &amp; distribution, 1200 royalty-free samples, 30+ plugins and more! <a href="https://join.landr.com/landr-studio/?utm_campaign=acquisition_platform_en_us_studio-generic-new-blog-ad&amp;utm_medium=organic_post&amp;utm_source=blog&amp;utm_content=left-hand-generic-ad&amp;utm_term=general">Get everything LANDR has to offer with LANDR Studio.</a>

Unlimited mastering & distribution, 1200 royalty-free samples, 30+ plugins and more! Get everything LANDR has to offer with LANDR Studio.

Nicola Donà

Cantautore / Musicista / Produttore / Compositore / DJ. Nato e cresciuto in Italia. Risiede a New York. nicolaonda.com

@Nicola Donà

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post