LANDR BLOG

IspirazioneStrumenti musicali

20 Suggerimenti Sulla Produttività Che Ti Aiuteranno A Completare Tracce Più Velocemente

20 Suggerimenti Sulla Produttività Che Ti Aiuteranno A Completare Tracce Più Velocemente

Nulla batte quella sensazione di soddisfazione quando finalmente sei pronto per il mastering.

Eppure blocchi creativi e singhiozzi sono sempre da tenere in conto, lungo la strada. Dal perdere tutta la tua musica al procrastinare: non è così facile finire una traccia.

Perciò abbiamo parlato con un paio di creatori di musica e scandagliato idee che ti rimetteranno nella giusta carreggiata.

Anche le strategie più semplici possono fare meraviglie per creare più tracce (e meglio). Prova questi 20 consigli da battaglia per accrescere il tuo processo produttivo:

1. Stabilisci la tua tavolozza sonica

La tua “tavolozza sonica” è la raccolta di suoni e campioni con i quali lavorerai: le tue materie prime. Trova i campioni migliori ed assicurati che siano di qualità. Scegli i tuoi synth e plugin VST. Fai una selezione e attieniti ad essa. Evita di distrarti con le troppe opzioni disponibili.

2. Nomina i tuoi file in un modo che abbia senso ora (e tra sei mesi)

Per mantenere le cose organizzate, decidi in anticipo un sistema di denominazione e rimani fedele ad esso. Includi informazioni chiare e sufficienti. Evita cose come: sound234-v3_NEW_edited.wav (credimi, ci sono passato anch’io).

Crea una cartella per tutte le tue produzioni.
Organizza i progetti DAW per mese. In questo modo sarai in grado di tenere traccia dei tuoi progressi.

files-by-month

3. Crea una cartella campioni per ogni progetto

Non odi quando ti esce il messaggio di errore “campione non trovato”? Sistemalo subito creando una cartella. Inserisci tutti i campioni che intendi utilizzare nel tuo progetto. Tieni questa cartella all’interno della cartella del progetto DAW. E nomina correttamente i campioni in questione!

Suggerimento: se stai utilizzando Ableton Live e devi spostare una cartella di progetto, utilizza l’opzione Raccogli Tutto e Salva.

4. Chiudi la connessione Wi-Fi e spegni il cellulare

Rimani concentrato ed evita distrazioni. Pratica la perduta arte di fare una cosa sola per volta. La tua musica e la tua mente ti ringrazieranno. Ricorda che il tempo in studio è una vacanza dal mondo esterno!

5. Prima la creatività, poi la critica

Basta che inizi qualcosa…Non importa se non è così buona. È fondamentale che la palla rotoli. Essere troppo critici all’inizio ti bloccherà. Butta giù alcuni suoni e loop senza cancellare nulla e continua così. Il primo passo verso il completamento di una traccia è…cominciarla perlomeno!

6. Mira ad un obiettivo per ogni sessione in studio

Lasciare la sessione aperta a tutto ti terrà bloccato, impedendoti di ultimare le tracce.

Ecco un esempio di alcuni obiettivi settimanali:

  • Lunedì: Divertente jam improvvisata per trovare una tavolozza sonica
  • Mercoledì: Scegli una traccia dalla jam
  • Venerdì: Mixa, Modifica e Finisci quel brano
  • Domenica: Masterizza, Riascolta e Modifica

7. Utilizza due schermi

Andare avanti e indietro tra schermi è fastidioso ed uno spreco di tempo. Molti produttori utilizzano due displays per risolvere questo problema. Ti dà più spazio e controllo sulla tua sessione.

Ecco un esempio di impostazione a doppio schermo:

  • Monitor 1 – visualizzazione principale della sezione arrangiamento DAW
  • Monitor 2 – software del mixer della scheda audio, plugins, ecc.

8. Il buon vecchio RTFM

Il produttore musicale Brenmar
non può prescindere da questo; e così fan tutti coloro che sanno quello che stanno facendo. Leggi Il C***o Di Manuale! O ancora meglio: guarda tutorial su YouTube.

9. Crea limiti per te stesso

Lavora con una quantità limitata di synth e plugin. Inizia in piccolo e stai concentrato. Esplora i limiti di un synth o di uno strumento prima di passare ad un altro. Colloca tutti i plugins in una cartella “plugin preferiti” ed attieniti a quelli. Le limitazioni alimentano la creatività!

create_limitations_1200x627

10. Controlla il tuo mix mentre procedi

Fai bounces delle tue bozze di mix e dagli una passata con LANDR referenze di mix. Il tuo mix risulta equilibrato una volta masterizzato? Se la risposta è no, torna al tuo DAW e correggi il mix.

11. Stampa un elenco di scorciatoie da tastiera ed attaccalo alla parete

Ogni DAW ha i propri shortcuts. Cerca l’elenco online. Stampalo. Utilizza le scorciatoie per rendere il tuo flusso di lavoro più efficiente e veloce. La maggior parte dei DAW ti consente di impostare i propri shortcuts. Se hai un processo preferito, crea una scorciatoia per esso.

12. Prendi appunti

Se stai lavorando con più strumenti ed effetti prendi appunti. In questo modo ti ricorderai quello che hai fatto!

Ad esempio, annota:

  • Patches di synth per una traccia particolare
  • Patches che vanno insieme su diversi sintetizzatori
take_notes_1200x627

13. Fai Screenshots

Se hai trovato l’impostazione perfetta nel tuo plugin o pedale da chitarra, salvala. Se non è possibile, fai uno screenshot o una foto. In questo modo potrai continuare ad improvvisare senza dover preoccuparti di perdere l’impostazione o il parametro.

Suggerimento: utilizza gli screenshots per ricreare un suono per un’altra sessione o per inviarli ad un collaboratore.

14. Registra le automazioni con un controller MIDI

Possedere un controller MIDI ti consente di registrare le automazioni. Ciò significa registrare le modifiche apportate agli effetti o ai parametri di un synth. È più naturale e divertente che cliccare con il mouse per fare la stessa cosa. Ableton Live spiega come farlo.

15. Usa mandate e ritorni per gli effetti

color-codes

17. Salva in modo ossessivo

18. Condividi le tue bozze

19. Prenditi una pausa ed elimina

20. Esegui il backup delle tue tracce sul cloud

Masterizzazione e distribuzione illimitate, 1.200 campioni esenti da royalty, oltre 30 plugin e altro ancora! Ottieni tutto ciò che LANDR ha da offrire con LANDR Studio.

Nicola Donà

Cantautore / Musicista / Produttore / Compositore / DJ. Nato e cresciuto in Italia. Risiede a New York. nicolaonda.com

@Nicola Donà

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post

Spiaccicare un riverbero su ogni traccia è inefficiente.
Utilizza mandate e ritorni 16. Utilizza i codici colore nel tuo DAW

Mantieni la tua sessione organizzata colorando le tue tracce. Rinomina i tuoi campioni e tracce con qualcosa che abbia senso.

Questo è un consiglio basilare ma vale la pena ripeterlo e ripeterlo ancora. I computer che vanno in tilt sono di una tristezza unica, evita questo dolore salvando ogni.due.secondi.

Alcuni dicono: non condividere lavori non finiti! Tuttavia avere la possibilità di ricevere un ascolto fidato da parte di un amico è importante. Smettila di ossessionarti sui dettagli delle tue tracce. Qualcun altro potrà darti una visione migliore di come le cose si incastrano. Ottenere feedback migliorerà i tuoi mix, quindi non nasconderti e condividi la tua traccia!

Ok, hai lavorato ad una traccia nel tuo DAW per qualche ora. Ci sono dieci versioni della tua bassline, un gruppo di campioni inutilizzati e plugin bypassati che stanno semplicemente lì, senza motivo.

Il caos è un sottoprodotto della creatività. Non fartelo scappare di mano. Fai una pausa e inizia a pulire le cose. Quando una traccia diventa troppo disordinata, elimina ciò che non è necessario oppure butta via tutto ed inizia qualcosa di nuovo.

Ci sono un milione di storie horror riguardo artisti che perdono tutto un album prima di pubblicarlo… Evita la tragedia di farti rubare il computer e perdere tutto quello a cui hai lavorato. Utilizza il cloud storage Ferma il tempo e buttati oltre l’ostacolo

Quando l’ispirazione colpisce, essere in grado di tradurre rapidamente la tua visione creativa in una traccia finita è la migliore sensazione al mondo.

Non è comunque facile. Ci sono così tante distrazioni e modi inefficienti di lavorare che possono buttarti giù.

Un flusso di lavoro ottimale ti consente di fare musica migliore ed in meno tempo. Quindi segui questi suggerimenti e buttati, anima e corpo, oltre l’ostacolo!