LANDR BLOG

IspirazioneMix e mastering

I Maestri: Al Isler, Audio Engineer Senior a LANDR, ed il suo Synth DIY

I Maestri: Al Isler, Audio Engineer Senior a LANDR, ed il suo Synth DIY

Vi presentiamo Al.

È vero, LANDR usa l’intelligenza artificiale per masterizzare la tua traccia.

Ma all’IA che sta dietro LANDR, serve un aiuto per arrivare al livello in cui si trova.

LANDR è progettato sull’apprendimento automatico, ed è guidato dall’uomo, non è “solo un robot” o “solo un algoritmo” o “solo un preset”.

Quindi se è guidato dall’uomo, chi sono questi umani? Ottima Domanda.

Incontriamo Al Isler. Lui, qui a LANDR, è uno dei Senior Audio Engineers. Il motore di LANDR viene perfezionato ogni giorno da Al ed il team audio, che lo rendono migliore nella masterizzazione delle tue tracce.

Per aiutarti a conoscere un pò di più il processo e le persone dietro LANDR, abbiamo bussato (delicatamente) alla porta dello studio, per fare ad Al alcune domande.

Nel video qui sotto, guarda Al mentre improvvisa con il suo synth DIY, ed incontra il suo cucciolo Ginny. Continua a leggere per scoprire la filosofia audio dell’IA, di LANDR, dell’ingegneria e dell’importanza del DIY.

Hey Al, grazie per dedicarci un po’ del tuo tempo. Potresti iniziare parlandoci un po’ di questo incredibile synth che hai costruito?

Sicuro, il mio synth è una versione del Music From Outer Space Sound Lab Mini MKII.

Si tratta di un synth mono ben strutturato, con 2 Oscillatori, un Noise Generator, un Filtro LP/BP che può agire come un ulteriore oscillatore sine wave con la risonanza al massimo, un generatore S/H e tra le altre cose, 2 generatori di inviluppo.

Ho aggiunto un ring modulator passivo e un circuito portamento/glide (da un diagramma MFOS). Per suonarlo da una tastiera standard sto usando un convertitore Doepfer MIDI-CV.

synth_wiring_900x570

Ray Wilson, il fondatore e designer del MFOS, recentemente è venuto a mancare, il che è stata una tremenda perdita per la comunità del synth DIY, ma la buona notizia è che sembra che sua moglie stia riportando in vita l’MFOS, dunque potrebbe essere di nuovo disponibile a breve. Raccomando a tutti di dare un’occhiata al Music From Outer Space. È ricco di fantastiche informazioni riguardo a come funzionano i synth analogici, e di interessanti progetti che variano dai semplici “noise boxes” ai synth mono multifunzione.

Qual è la tua qualifica, e qual è per te la giornata tipo a LANDR?

A LANDR, sono uno dei Senior Audio Engineer. Generalmente sono responsabile nel guidare e supervisionare l’aspetto sonoro del motore. Lavoro a stretto contatto con i nostri ricercatori per migliorare continuamente il modo in cui LANDR analizza e processa le canzoni, contribuendo a dare sempre un focus musicale alla nostra tecnologia.

Qual è la tua qualifica ‘ufficiale’ e quella ‘non ufficiale’ nell’audio?

Ufficialmente, ho una laurea in Studi Elettroacustici alla Concordia University, con particolare riguardo alla registrazione più tradizionale, al mixaggio e al mastering, più che alla Composizione elettroacustica.

La mia educazione non ufficiale sono le migliaia di ore come freelancer e l’esperienza nel DIY, sviluppate negli ultimi 15 anni, il che a mio parere ha più valore. Di sicuro sono convinto che si impara di più da soli, facendo cose, anche se questo non vuol dire che un pò di teoria e conoscenze tecniche non possano aiutare.

“La mia educazione non ufficiale sono le migliaia di ore come freelancer e l’esperienza nel DIY, sviluppate negli ultimi 15 anni, il che a mio parere ha più valore.”

Qual è il tuo ‘home studio setup’ in questo momento?

Recentemente ho ridimensionato il mio studio, rendendolo più un setup portatile basato attorno a un Universal Audio Apollo 8. Ho una piccola, ma capace collezione di microfoni ed alcuni preamplificatori della Hairball Audio e della Capi-Gear. Quando possibile torno al DIY, il che mi fa sentire più vicino a ciò che faccio, piuttosto che fare solo “il tipo che compra cose”. Il che inoltre accresce non poco il tuo bilancio. :)

“Quando possibile torno al DIY, il che mi fa sentire più vicino a ciò che faccio, piuttosto che fare solo il ‘tipo che compra cose’.”

A parte questo, aggiungo sempre roba nuova. Quest’anno prevedo di sviluppare più di un setup ibrido, inserendo apparecchiature esterne, come i compressori, e un summing mixer. Provando anche a mettere insieme una buona collezione di strumenti, perché tutti i microfoni, preamp ed effetti del mondo non ti salveranno se la tua sorgente sonora non è buona.

meet_al_ginny

Come vedi un servizio come LANDR, nel futuro della produzione musicale?

I flussi di lavoro nella musica tendono sempre di più verso produzione indipendente, home studio (anche di ottimo livello), e tempi di produzione rapidi. I servizi e le tecnologie come LANDR, permettono che ciò accada, dando a creatori e produttori di un certo livello quello che gli serve per tenere il passo con il nuovo, un flusso di lavoro rapido che sta diventando lo standard nel settore.

“… Tutti i microfoni, preamp ed effetti del mondo non ti salveranno se la tua sorgente sonora non è buona.”

LANDR libera tempo e risorse che tanti produttori indipendenti e auto-finanziati normalmente utilizzerebbero nel provare a masterizzare da soli il loro materiale per darsi una possibilità di successo nel mercato. LANDR si fa carico al posto loro di un aspetto tecnico, dispendioso in termini di tempo ed in qualche modo preoccupante.

Qual è il più grosso cambiamento nel futuro dell’audio, secondo te?

Se parliamo di audio in generale e non di musica, probabilmente la realtà virtuale e l’audio 3D. E’ forte come tecnologia emergente, ma non è esattamente il mio campo, quindi non sono molto aggiornato.

Riguardo l’audio strettamente legato alla musica, non sono sicuro… Avremo accesso a tutto, sempre e per sempre. I plugins vanno molto bene, la velocità dei computer sembra si sia stabilizzata, e non so come potremmo creare cose ancora più economiche.

meet_al_3

Se dovessi mettere la mano sul fuoco su una tendenza per me in crescita, lo farei per DIY.

Con aziende come Capi-Gear, Hairball Audio, Sound Skulptor, Microphone Parts, DIY Recording Equipment, (e molte, molte altre) che offrono roba di alta qualità, con istruzioni di assemblaggio ben dettagliate, il DIY sta diventando sempre più attraente e sempre meno minaccioso per i principianti.

“Anche solo saper costruire o riparare il tuo cavo è un beneficio enorme.”

Penso che ciò sia in risonanza con gli ingegneri, che stanno venendo su in tempi di continue restrizioni di budget. Puoi usare un budget minore senza rinunciare alla qualità, inoltre impari anche abilità preziose. Anche solo saper costruire o riparare il tuo cavo è un beneficio enorme.

Cosa ascolti fuori dal lavoro? Qualcosa di particolare?

So che è un po’ una scusa, ma è realmente troppa per restringere il campo. I miei gusti variano su tutti i generi. Penso che uno dei maggiori vantaggi che un ingegnere possa avere (mastering, mixaggio o produzione) sia la conoscenza di molti generi che vada aldilà dell’aspetto meramente superficiale.

“Penso che uno dei maggiori vantaggi che un ingegnere possa avere (mastering, mixaggio o produzione) sia la conoscenza di molti generi che vada aldilà dell’aspetto meramente superficiale.”

meet_al_1

Ovviamente ognuno ha i suoi generi preferiti, quindi in fondo credo di essere più di un tipo rock/cantautori/americana, ma ascolto e coltivo tutti i tipi di musica che posso. Una volta che ti ci immergi, ti accorgi che non sono poi così diversi o separati, ma solo punti di una linea. I diversi stili di musica sono in ultima analisi, solo i dialetti della stessa lingua di base.

Controlla l’intera MFOS DIY Synth Community QUI.

Masterizzazione e distribuzione illimitate, 1.200 campioni esenti da royalty, oltre 30 plugin e altro ancora! Ottieni tutto ciò che LANDR ha da offrire con LANDR Studio.

Annika Wegerle

Annika liebt verquere Geschichten und schillernde Figuren. Sie schreibt über Musik und alles, was sie sonst in die Finger bekommt.

@Annika Wegerle

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post