LANDR BLOG

Mix e masteringRegistrazione

Immagine stereo: come rendere ampio il tuo mix

Immagine stereo: come rendere ampio il tuo mix

L’immagine stereo è ciò che crea il senso di larghezza e profondità durante la fase di mixaggio della musica. Una buona immagine stereo è una qualità essenziale di un buon mix (e per l’ascolto).

Eppure è difficile ottenere un mix ampio ed avvolgente che dia la sensazione di 3D e catturi l’orecchio degli ascoltatori.

In questo articolo esaminerò tutto ciò che devi sapere sull’immagine stereo e su come ottenere un suono ampio e tridimensionale nel tuo mix.

Che cos’è l’immagine stereo?

L’immagine stereo è la qualità ed il realismo del palcoscenico creato dagli altoparlanti sinistro e destro in un sistema di ascolto.

L’immagine stereo è la qualità ed il realismo del palcoscenico creato dagli altoparlanti sinistro e destro in un sistema di ascolto.

È la sensazione di un piano immaginario in cui i tuoi suoni sono situati nello spazio.

Un sistema di mixaggio o ascolto ha una buona immagine stereo se strumenti distinti nella trama possono essere facilmente rintracciati in un “punto” distinto nel campo stereo.

Anche la larghezza, la profondità e l’aspetto 3D della diffusione stereo complessiva contribuiscono ad un’immagine stereo potente.

Come ottenere un’immagine stereo ampia nel tuo mix

Mixare una traccia con un’immagine stereo eccezionale è difficile, ma avrai molto più controllo sulle tue informazioni stereo se capisci le modalità base per creare la larghezza.

Ecco i modi principali per dare al tuo mix un’immagine stereo ampia:

  • Registra correttamente i segnali stereo alla fonte
  • Utilizza le tracce mono e stereo in modo appropriato
  • Non aver paura di fare una panoramica estesa delle fonti mono
  • Evita gli effetti di ampliamento stereo sul tuo bus principale, usa piuttosto gli effetti di atmosfera su tracce mono per aggiungere profondità e realismo dove necessario.

Analizzerò ogni approccio e spiegherò come funziona.

Impostala bene, alla fonte

Un fattore importante per una buona immagine stereo è l’acquisizione corretta delle fonti stereo.

Se stai cercando di ricreare un’immagine stereo accurata di un suono acustico, dovrai ottenerlo direttamente alla fonte.

È molto difficile cambiare le caratteristiche stereo di una registrazione dopo averla catturata.

È molto difficile cambiare le caratteristiche stereo di una registrazione dopo averla catturata.

Con la maggior parte delle tecniche stereo, sei limitato all’immagine stereo che registri nel momento.

two studio microphones

Concentrati sull’ottenere un’immagine stereo avvincente mentre registri le tue tracce.

Suggerimento: il microfono mid/side è una delle poche tecniche in cui è possibile cambiare l’immagine stereo della registrazione anche dopo aver registrato il materiale.

Correggendo ed aggiustando il mix del microfono laterale rispetto al microfono centrale, è possibile regolare la “larghezza” (o la proporzione del suono indiretto) a piacere.

Scopri quando utilizzare tracce stereo e tracce mono

Può sembrare che l’uso di più tracce stereo ti dia un mix più ampio.

In effetti, è quasi il contrario.

Troppe tracce stereo possono far sì che i singoli strumenti suonino ambigui nel campo stereo.

Può anche portare al collasso in situazioni in cui il tuo mix viene sommato completamente o parzialmente in mono.

Un mix dal suono ampio è composto da una varietà di tracce stereo e sorgenti mono disposte in panning in diverse posizioni, inclusi gli estremi dello spettro.

Le fonti con diffusione stereo naturale come overhead di batteria, microfoni per pianoforte o “stanza” sono buoni candidati per le tracce stereo.

Pensa due volte alla registrazione di fonti in stereo se non contengono informazioni stereo presenti in natura.

Panoramica ampia

Gli ingegneri agli inizi e quelli intermedi sono spesso prudenti con la loro panoramica.

Ciò può far sì che i loro mix suonino stretti e troppo focalizzati attorno al centro del campo stereo.

La soluzione è estremamente semplice: fai una panoramica delle tue fonti!

Non aver paura di spingere le tracce agli estremi. Un mix ampio ha sempre almeno qualche suono “tutto pannato”.

Non aver paura di spingere le tracce agli estremi. Un mix ampio ha sempre almeno qualche suono “tutto pannato”.

All’inizio può suonare strano lasciare una traccia mono in una regione remota del campo stereo, per questo è positivo prendersi un secondo per fare un riferimento critico di mix.

Potresti scoprire che le fonti mono nei mix professionali sono posizionate più largamente di quanto pensi.

Plugin di ampliamento stereo

Molti plugin promettono di rendere magicamente il suono del tuo mix più ampio e più 3D.

La realtà è che potrebbero fare più male che bene.

Questi tipi di plugin funzionano in genere introducendo brevi ritardi o altri tipi di inganno nel dominio del tempo.

Possono creare l’illusione di una larghezza extra, ma i compromessi che inducono non ne valgono la pena.

I ritardi e gli spostamenti nel dominio del tempo creano differenze di fase tra i canali sinistro e destro. Ciò significa che se il tuo mix viene riassunto in mono, i componenti fuori fase si annulleranno a vicenda.

Mi stai chiedendo quando il mio mix verrà mai riassunto in mono? Succede più di quanto potresti pensare.

Ogni situazione in cui la tua musica viene ascoltata su sistemi di riproduzione con una separazione stereo minima aumenta la possibilità di questi effetti negativi.

Sto parlando di sistemi come telefoni, speakers bluetooth e altoparlanti interni del laptop: ci sono molte persone che li usano come sistema di riproduzione principale per l’audio.

Può risultare in un suono vuoto, scavato con molto meno attacco e definizione.

Evita di usare plugin con presunti effetti di ampliamento stereo su tutto il tuo mix.

Da mono a stereo

Detto questo, non tutto lo stereo artificiale è il male.

Creare segnali stereo da sorgenti mono usando metodi come chorus, delay o riverbero è una buona strategia per collocarli meglio nel tuo mix.

https://blog.landr.com/wp-content/uploads/2019/10/Stereo-Imaging_1200x627_monoStereo.jpg

Sperimenta la posizione pan dei tuoi effetti ed il bilanciamento Destra/Sinistra dei loro ritorni.

Abbinando la posizione nel pan del tuo riverbero con la mandata pulita della sorgente, la sua posizione si stabilirà concretamente nel campo stereo.

Collocando il segnale di mandata e quello secco in direzioni opposte si possono creare spazi non corrispondenti interessanti.

Immaginazione stereo

L’immagine stereo è un aspetto chiave di un grande mix. Fare la cosa giusta è facile se conosci i fattori che contribuiscono a mixare bene in stereo.

Usa questi suggerimenti per ottenere un’immagine stereo 3D ampia nei tuoi mix.

Unlimited mastering &amp; distribution, 1200 royalty-free samples, 30+ plugins and more! <a href="https://join.landr.com/landr-studio/?utm_campaign=acquisition_platform_en_us_studio-generic-new-blog-ad&amp;utm_medium=organic_post&amp;utm_source=blog&amp;utm_content=left-hand-generic-ad&amp;utm_term=general">Get everything LANDR has to offer with LANDR Studio.</a>

Unlimited mastering & distribution, 1200 royalty-free samples, 30+ plugins and more! Get everything LANDR has to offer with LANDR Studio.

Nicola Donà

Cantautore / Musicista / Produttore / Compositore / DJ. Nato e cresciuto in Italia. Risiede a New York. nicolaonda.com

@Nicola Donà

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post