LANDR BLOG

Mix e masteringRegistrazione

Editing delle voci: come creare la registrazione perfetta nella tua DAW

Editing delle voci: come creare la registrazione perfetta nella tua DAW

Editare le voci è il passaggio cruciale che precede il mixaggio nel flusso di lavoro della produzione vocale.

Un buon editing è essenziale per un suono vocale raffinato. È il processo che risolve tutti i problemi in una traccia grezza in modo tutte le voci siano pronte per essere mixate a palla e in primo piano in una canzone.

Eppure l’editing delle voci può essere frustrante. Ci vuole tempo e ci sono molti piccoli dettagli per farlo fatto bene.

In ogni caso, non deve preoccuparti più di tanto. Editare la voce è facile fintanto che ne comprendi i concetti di base.

In questo articolo esaminerò tutto ciò che devi sapere per ottenere un montaggio vocale perfetto.



1. Crea una traccia composita (“comp”) per costruire una ripresa

Potresti pensare che i professionisti possano registrare una voce perfetta in una take senza sforzi.

Non è un’impresa impossibile, ma è molto più probabile che la parte vocale finita che ascolti in una pubblicazione sia il risultato di un’attenta composizione.

“Comping vocals” significa registrare più takes ed editarle insieme per trovare i momenti migliori.


È un’abilità importante da conoscere quando si tratta di produzione vocale.

Il flusso di lavoro del comping è diverso in ogni DAW, ma l’idea di base è la stessa.

Ecco i punti cardine di come funziona il comping:

  • Registra ogni nuova ripresa sulla stessa traccia utilizzando la cartella take della tua DAW, le linee composite o la funzione playlist
  • Ascolta ogni performance ed evidenzia i punti migliori
  • Promuovi le migliori selezioni ed aggiungile alla ripresa principale per creare la traccia composita

2. Sistema il tempo per adattare le voci al groove

Registrare le voci in studio può essere estenuante.

Molti cantanti trascorrono ore nella cabina vocale a registrare e registrare.

Con così tanto materiale, ci sarà sicuramente un bel po’ di variazione. Quando i cantanti si concentrano sul tono e sul modo di esprimersi, a volte prestano meno attenzione al tempo.

Ciò significa che potresti dover apportare alcune modifiche mentre editi la tua ripresa vocale.

Usa lo strumento nudge della tua DAW per spostare le sezioni della tua ripresa vocale in piccoli incrementi.

A volte basta un aggiustamento di pochi millisecondi per far sì che una frase si adatti naturalmente alla canzone.

A volte basta un aggiustamento di pochi millisecondi per far sì che una frase si adatti naturalmente alla canzone.

Fai solo attenzione a non esagerare: non vuoi distruggere accidentalmente il fraseggio unico del cantante spostando ogni singola parola sulla griglia.

3. Controlla le tue modifiche e crea dissolvenze

Dopo la composizione, avrai una traccia con dozzine di tagli in cui hai inserito selezioni da altre riprese.

Ciò significa che dovrai assicurarti che ogni punto di modifica sia pulito e privo di pop, clic o altri artefatti che distraggono.

Ascolta la tua registrazione in solo e presta particolare attenzione alle aree in cui le diverse riprese si intersecano.

Assicurati di non interrompere nessuno dei respiri o vocalizzi del cantante tra le frasi.

Una volta che sei sicuro che le modifiche siano chiare, usa il dialogo di fade della tua DAW per aggiungere brevi (5-10 ms) dissolvenze a ciascuna clip nella traccia vocale.

Queste brevi dissolvenze renderanno gli edit puliti e virtualmente invisibili.

4. Gestisci i respiri del cantante

Il canto richiede attività fisica.

Registrare un cantante da vicino con un microfono a condensatore significa che sentirai per davvero tutto lo sforzo necessario per ottenere la ripresa.


Il problema più grande è il rumore del respiro del cantante.

I respiri sono importanti per rendere naturale il suono vocale. Possono persino aumentare il senso di drammaticità nella ripresa quando sono ben mixati.

Tuttavia troppo rumore/respiro può distrarre, specialmente se la compressione e l’Equalizzazione usate durante il mixaggio lo fanno suonare più forte nel mix. Il problema può peggiorare anche dopo il mastering se la voce è davanti nel mix.

Durante l’editing delle voci, gli ingegneri in genere isolano i respiri nella traccia e li abbassano un po’ in modo che non prendano il sopravvento.

Attenuare i rumori del respiro di circa -6dB è un buon punto di partenza, ma puoi ridurli ulteriormente se necessario.

4. Consolida la traccia vocale

Una volta che hai finito di selezionare, mettere a tempo, tagliuzzare e aggiungere dissolvenze, potresti voler mantenere le cose più organizzate.

Se sei sicuro del tuo lavoro fino a questo punto, puoi stampare le tue modifiche eseguendo il rendering di un nuovo file audio che confermi le tue modifiche.

A seconda della DAW, questa operazione potrebbe essere chiamata consolidamento o bounce in place.

Il consolidamento renderà il tuo flusso di lavoro più fluido mentre passi al mixaggio, ma non avrai la stessa flessibilità di prima.

Per risolvere questo passaggio è possibile salvare una copia della versione editata su una traccia duplicata o come un’altra ripresa all’interno della cartella comp.

In questo modo puoi sempre tornare alla edit grezzo se devi apportare modifiche.

5. Utilizza l’intonazione del tono per correggere gli errori, se necessario

Una traccia di composizione bella e ordinata può ancora avere qualche problema di intonazione.



Questo può accadere se il cantante stava facendo fatica o se hai scelto una ripresa con una consegna migliore al posto di un’alternativa più pulita e meno vivace.

Fortunatamente, ci sono molti strumenti che possono aiutarti a salvare una ripresa non proprio precisa o migliorarne una già solida.

I plugin di correzione del tono a volte sono considerati controversi, ma non è necessario utilizzarli solo per gli effetti voce robot.

Una leggera correzione del pitch solo nelle aree più problematiche può fare miracoli per migliorare la ripresa vocale.

Tieni presente che leggere variazioni di tono sono un ingrediente importante per lo stile e la sensazione naturale.

Se appiattisci ogni nota ti ritroverai con un’esibizione vocale che suona senza vita e poco entusiasmante.

Potresti essere sorpreso di quanto poco devi fare quando si tratta di correzione del tono.

Lettera all’editor delle voci

Modificare la voce sembra un compito tecnico noioso. Ma è essenziale se desideri un suono vocale professionale raffinato che puoi mettere in primo piano nel mix.

E c’è ancora molto spazio per essere creativi e dare il proprio timbro al suono durante il montaggio.

Se hai superato questo articolo, avrai una solida base su come editare le voci.

Unlimited mastering &amp; distribution, 1200 royalty-free samples, 30+ plugins and more! <a href="https://join.landr.com/landr-studio/?utm_campaign=acquisition_platform_en_us_studio-generic-new-blog-ad&amp;utm_medium=organic_post&amp;utm_source=blog&amp;utm_content=left-hand-generic-ad&amp;utm_term=general">Get everything LANDR has to offer with LANDR Studio.</a>

Unlimited mastering & distribution, 1200 royalty-free samples, 30+ plugins and more! Get everything LANDR has to offer with LANDR Studio.

Nicola Donà

Cantautore / Musicista / Produttore / Compositore / DJ. Nato e cresciuto in Italia. Risiede a New York. nicolaonda.com

@Nicola Donà

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post