LANDR BLOG

Mix e mastering

Come usare gli LFO in modo creativo per un mix migliore

Come usare gli LFO in modo creativo per un mix migliore

Gli LFO. Se ignori cosa siano sei fuori dal giro.

No, non sto parlando del gruppo techno britannico degli anni novanta.

Sto parlando dei Low Frequency Oscillators (oscillatori a bassa frequenza) nei sintetizzatori, effetti e plugin VST gratuiti.

Hai bisogno degli LFO per aggiungere complessità alla tua traccia. Automatizzano impulsi e aumentano la qualità ritmica dei tuoi suoni.

Sembra più complicato di quello che è. Non preoccuparti!

Comincia a sperimentare con gli LFO per dare al tuo mix un livello completamente nuovo. Ecco come usarli nel modo giusto:

LF…Oh! 

Prima di usarli devi sapere cosa sono…

Gli LFO sono onde sonore che vibrano alle frequenze più basse – meno di 20 volte al secondo (quindi sotto i 20 Hz). 

È meno di quello che le tue orecchie possono udire. (Gli umani riescono normalmente a udire tra 20 e 20000 hertz. Hai mai provato?).

Per essere chiari, gli LFO non generano suono. Fanno muovere i suoni.

“In parole povere gli LFO fanno dimenare le cose.” – Dean Friedman

PERCHÈ TI SERVIREBBE UN SEGNALE CHE NON PUOI UDIRE?

li LFO non si indirizzano all’uscita audio. Se provi a farlo non sentiresti nulla (forse ci riuscirebbe un elefante).

Non sono usati come sorgenti sonore – sono segnali usati per modulare altri suoni.

Quindi sentirai un LFO solo indirettamente attraverso come influenza gli altri suoni.

Pronto ad impazzire con questi oscillatori a bassa frequenza? Ottimo. Cominciamo.

INVITA GLI LFO ALLA FESTA

  1. Seleziona uno strumento o un parametro che vuoi alterare nel tuo DAW.
    Ad esempio: ho usato il sintetizzatore ‘Analogico’ in Ableton.
  2. Vai alla sezione LFO del tuo strumento o effetto.
  3. Inizia facendo esperimenti con le impostazioni dell’LFO. Puoi controllare quanto (il cosiddetto “amount”) e quanto veloce (la cosiddetta “rate”) avviene la modulazione dell’LFO.
  4. Scegli la forma d’onda dell’LFO (sinusoidale, quadrata, triangolare, a denti di sega, o rumorosa) per sentire diversi modelli.

Guarda questo video per una presentazione completa con anche esempi:

 LFO SULL’OSCILLATORE AUDIO (OSC)

Quando introduci una modulazione sull’intonazione di un suono, si crea un effetto vibrato.

LFO_OSC

Ecco come suona:

LFO SULL’AMPLIFICATORE (AMP)

Quando moduli l’ampiezza Quando moduli l’ampiezza di un suono (il volume), è chiamato effetto tremolo. 

LFO_AMP

Ecco come suona:

LFO SUGLI EFFETTI

Prova ad automatizzare alcune modulazioni quando applichi gli LFO agli effetti.

Applica un LFO ad un filtro e modulerai il timbro del suono. Questo si chiama modulazione del filtro.

Ciò crea un effetto tipo spazzino, in quanto il filtro taglia o amplifica certe frequenze.
LFO_FILTERb

Ecco come suona:

 

Prova ad usare gli LFO sul panorama stereo di un suono (mettiti gli auricolari se non l’hai già fatto).

L’Auto Pan di Ableton usa due LFO, quindi limitati a giocare con la quantità, la velocità, la fase e la forma.
LFO_PAN

Ecco come suona:

FA’ TUOI GLI LFO

Gli LFO sono utili per tutti i tipi di effetti, non solo sui sintetizzatori. Fai le tue prove e scopri come funzionano meglio per te. 

Forse vuoi usare gli LFO per modificare leggermente un suono, o più suoni in una volta sola. Oppure prova ad usare più LFO sullo stesso suono. 

Non c’è ‘giusto’ o ‘sbagliato’ quando si parla di LFO.

Guarda un intero corso sui princìpi della sintetizzazione tenuto da questo buffo tipo.

(Punti bonus per le battutacce e l’estetica anni ottanta).

lfo_B_1200x627

Non importa come li usi, gli LFO creeranno movimento e l’impressione che il suono ha una vita a sé stante.

GLI LFO: PARTE DELLA TUA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

Se ti stai chiedendo cosa manca alla tua traccia per renderla viva, la risposta è LFO.

Sono le silenti armi segrete che sbloccano nuovi livelli di possibilità.

Gli LFO sono la soluzione all’essere troppo attaccati agli schemi. Scuotono le cose, le fanno muovere.

Sono le prime cose a colpire la pista da ballo alla festa.

Capire gli LFO e farci esperimenti ti renderà un produttore migliore.

Quindi aggiungili alla tua cassetta degli attrezzi e usa queste frequenze basse per raggiungere nuove vette.

Masterizzazione e distribuzione illimitate, 1.200 campioni esenti da royalty, oltre 30 plugin e altro ancora! Ottieni tutto ciò che LANDR ha da offrire con LANDR Studio.

Ruben De March

@Ruben De March

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post