LANDR BLOG

Creatore di BeatStrumenti musicali

Che cos’è il looping e come usarlo nella tua produzione musicale

Che cos’è il looping e come usarlo nella tua produzione musicale

Mettere in loop (“looping”) è una tecnica di produzione musicale rivoluzionaria.

Loops, loopers e strumenti di loop sono essenziali per come oggi facciamo musica.
Con un soggetto così grande, iniziare può sembrare intimidatorio. Ma non deve spaventarti.

Looping è uno strumento creativo stimolante che può avvantaggiare ogni produttore. E se hai usato una DAW prima probabilmente l’hai già fatto!

In questo articolo ti mostrerò tutto il necessario per capire i loop e cominciare a “loopare” come un professionista.

Che cos’è il looping?

Looping sta per registrare al volo una frase senza interruzioni che viene riprodotta continuamente, più e più volte.

Looping può essere fatto con un dispositivo dedicato come un pedale looper o un campionatore o nella tua DAW usando un plugin.

Il loop sound-on-sound significa registrare passaggi aggiuntivi oltre la frase originale. Puoi creare intere canzoni usando loop audio-su-audio.

Looping è nato con esperimenti su nastro negli anni ’50. Si chiama looping perché a quel punto le due estremità di una sezione di nastro analogico venivano unite letteralmente per formare un ciclo chiuso.

Si chiama looping perché a quel punto le due estremità di una sezione di nastro analogico venivano unite letteralmente per formare un ciclo chiuso.

I loop su nastro furono usati per la prima volta dai primi compositori di musica elettronica, ma pian piano entravano ad essere parte di un discorso più ampio, nel pop e nel rock negli anni ’60.

I suoni psichedelici di sottofondo di Tomorrow Never Knows dei Beatles sono stati creati utilizzando un loop su nastro.



Da allora il looping è penetrato in tutti i generi musicali.

Looping come lo conosciamo ora è stato creato da Robert Fripp nei suoi esperimenti su nastro con Brian Eno.

La sua tecnica “Frippertronics” è stata il primo caso conosciuto di loop sound-on-sound.

Da allora il looping è diventato un caposaldo della produzione musicale, della performance e della composizione.

Perché usare un looper?

Utilizzare un looper per comporre o eseguire musica ha molti vantaggi per il tuo flusso di lavoro.

Coordinarsi con i compagni di gruppo per le prove e gli spettacoli è difficile. Tuttavia puoi creare una performance live avvincente tutto da solo, costruendo intere tracce dal vivo usando un looper.

Anche se stai solo scrivendo una canzone, “loopare” può essere un potente strumento di composizione.

Fissare una sessione DAW vuota può farti sentire impotente. Proprio per questo, improvvisare con un looper è un’ottima scorciatoia per trovare l’ispirazione: è come fare una jam con te stesso!

Improvvisare con un looper è un’ottima scorciatoia per trovare l’ispirazione: è come fare una jam con te stesso!

I plugin di looper nella tua DAW possono fungere da ottimo punto di partenza. Trascina i tuoi loop sulla timeline e riorganizzali per iniziare a comporre dalle tue creazioni.

Pedali Looper

I pedali looper sono uno dei modi più semplici per prendere familiarità con i loop.

I loopers nel formato stompbox sono progettati per chitarra, ma in genere è possibile collegare qualsiasi cosa che abbia un’entrata jack.

Alcuni pedali looper offrono persino ingressi specializzati per microfoni. Questa funzionalità consente di riprodurre l’audio da sorgenti come voce o batteria utilizzando un microfono.

I looper con microfoni consentono ad un performer di creare un’intera traccia da zero di fronte ad un pubblico dal vivo. Certe esibizioni con un looper possono essere estremamente impressionanti!


I pedali looper sono disponibili in un’ampia gamma di formati. Tutto, da semplici pedali a interruttore singolo a potenti stazioni loop multi-traccia.

Se ti stai lentamente immergendo nel mondo del looping, potresti voler iniziare con qualcosa di semplice.

Se invece sei un artista di looping dedicato potresti desiderare qualcosa con più capacità.

“Loopare” con i Campionatori

I campionatori hardware dispongono di strumenti di looping e sequencing integrati.

I dispositivi di campionamento come la gamma MPC di Akai hanno reso possibili i primi loop di breakbeat dei dischi in vinile.

I dispositivi di campionamento come la gamma MPC di Akai hanno reso possibili i primi loop di breakbeat dei dischi in vinile.

La ripetizione del breakbeat ha fornito un groove costante per gli artisti hip-hop. Campioni in loop hanno dato il via allo sviluppo dell’hip-hop come lo conosciamo!



I campionatori hardware odierni possono ancora eseguire il loop di campioni e pattern nello stesso modo. La maggior parte dei campionatori ti consente di registrare il materiale sorgente, impostare i punti di inizio e di fine e “loopare” il campione senza interruzioni.

Molti produttori giurano ancora sull’esclusivo workflow dell’Akai MPC, ma samplers moderni come il Korg Electribe o il Roland SP-404 sono dei veri e propri dispositivi di looping perfetti per la produzione musicale.

Plugin di Looper

Looping può avvenire altrettanto facilmente nella tua DAW. Le configurazioni di loop DAW possono essere ancora più flessibili rispetto ai pedali di fascia alta.

Molti artisti si affidano ad Ableton Live per i loop.

Le clip MIDI e audio possono essere facilmente collegate in loop nella vista Session di Ableton e il plugin Looper dedicato può essere utilizzato come un tradizionale stompbox looper.

Altre DAW hanno i propri looper dedicati e ci sono un sacco di ottimi plugin di looping VST di sviluppatori indipendenti. Se “loopi” nella tua DAW hai un sacco di opzioni!

Puoi sempre creare loop da segmenti di audio che hai già registrato modificando attentamente i loro punti di inizio e fine sulla timeline e impostando le regioni da mettere in loop. In molte DAW puoi farlo trascinando l’angolo in alto a destra della regione:



Come funziona il loop

Esistono molti looper diversi, ma funzionano essenzialmente nello stesso modo.

I dispositivi di looping in genere hanno alcune funzioni di base:

  • Registra il loop
  • Imposta il punto finale del loop
  • Registraci sopra (“overdubbing”)

A seconda di cosa stai usando per creare i tuoi loop, queste funzioni potrebbero essere gestite da footswitch, pad o controller MIDI.

In un tipico looper a pedale potresti avere un solo interruttore a pedale per avviare la registrazione, chiudere il loop ed iniziare la sovraincisione.

I dispositivi più grandi potrebbero includere effetti come la registrazione inversa (“reverse”) e la registrazione a velocità dimezzata (“half-speed rec”).

Fratello, ho bisogno dei loop

Looping è una delle più grandi innovazioni di produzione musicale degli ultimi decenni.

Sia che tu preferisca usare un pedale looper, un plugin o un campionatore, ci sono tanti modi per usare i loop quanti sono i produttori.

Ora che conosci le basi di questa potente tecnica, tuffati ed comincia un loop.

Unlimited mastering &amp; distribution, 1200 royalty-free samples, 30+ plugins and more! <a href="https://join.landr.com/landr-studio/?utm_campaign=acquisition_platform_en_us_studio-generic-new-blog-ad&amp;utm_medium=organic_post&amp;utm_source=blog&amp;utm_content=left-hand-generic-ad&amp;utm_term=general">Get everything LANDR has to offer with LANDR Studio.</a>

Unlimited mastering & distribution, 1200 royalty-free samples, 30+ plugins and more! Get everything LANDR has to offer with LANDR Studio.

LANDR

Various contributors from the LANDR team of music mentors.

@LANDR

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post