LANDR BLOG

Ispirazione

Perché Non Dovresti Mai Smettere Di Fare Musica

Perché Non Dovresti Mai Smettere Di Fare Musica

Se ti stai impegnando seriamente come cantautore o compositore, hai già il tuo bel da fare…

La competizione è agguerrita: tonnellate di artisti che gareggiano per tutto, dagli spettacoli, alle menzioni sui blog, dal conteggio delle plays fino alle vendite di album e ai contratti discografici. Tutto ciò può far sembrare l’arte di scrivere musica e diffonderla, difficile, ingrata o addirittura impossibile.

L’anno scorso, la società di ricerche dell’industria musicale RIAA ha creato un elegante database visivo che rappresenta le tendenze di vendita della musica dal 1973 al 2016. Mentre la distribuzione digitale attraverso piattaforme come Spotify e Deezer ha delineato un leggero aumento nelle vendite e nella crescita di artisti indipendenti, i grafici mostrano tristemente come le vendite di album stiano andando a picco.

Forze al di fuori del tuo controllo come l’ultra-saturata industria musicale, probabilmente non cambieranno mai, ma le tue percezioni e aspettative devono cambiare se vuoi che la musica diventi una costante nella tua vita.

Sfide come queste combinate con il bisogno senza tempo di essere emotivamente crudi, vulnerabili e presenti durante il processo di songwriting potrebbero farti venire voglia di alzare le mani e smettere, ma non dovresti…

Sogni contro realtà

La maggior parte dei musicisti inizia la propria carriera nella speranza che un giorno possano guadagnarsi da vivere non facendo altro che creare e suonare la propria musica.

I Wests, Swifts e Biebers della musica pop dimostrano che con il giusto talento, connessioni e fortuna tutto è possibile. Tuttavia mentre alcuni artisti continuano a trovare ricchezza e fama attraverso la loro musica, la stragrande maggioranza degli artisti è fortunata a sfangare un modesto vivere creando musica.

La stragrande maggioranza degli artisti è fortunata a sfangare un modesto vivere creando musica.

Persino i musicisti con discrete hits in giro hanno difficoltà a ricavare soldi veri dalle loro canzoni. Un articolo del New Yorker del 2016 sulle implicazioni negative della musica in streaming ha messo in evidenza Michelle Lewis, una cantautrice che ha trovato un grande successo su Spotify ma non un modo per pagarsi le bollette:

“Ho le hits. Quasi tre milioni di streams su Spotify! “E poi quando il mio assegno è arrivato, corrispondeva a diciassette dollari e settantadue centesimi.”

https://blog.landr.com/wp-content/uploads/2017/10/Why-You-Shouldnt-Quit-Making-Music-inpost1.png

Caso analogo: nel 2012, in un articolo su Vulture Magazine, la universalmente adorata band indie rock Grizzly Bear ha rivelato che alcuni dei membri non potevano permettersi nemmeno l’assicurazione sanitaria. Di sicuro, una band tanto amata ed acclamata come i Grizzly Bear dovrebbe essere in grado di vivere in modo decente solo con la propria musica, giusto?

Forze al di fuori del tuo controllo come l’ultra-saturata industria musicale, probabilmente non cambieranno mai, ma le tue percezioni e aspettative devono cambiare se vuoi che la musica diventi una costante nella tua vita.

Famosi per i loro contributi unici ed indelebili al mondo indie pop, i Grizzly Bear hanno guadagnato rapidamente riconoscimenti da fans e critici musicali con il loro album seminale “Yellow House” nel 2006. Undici anni dopo, Grizzly Bear rimangono una delle band più famose della musica alternativa. Quindi, se anche questi artisti hanno difficoltà a pagare le bollette con la loro musica, cosa significa tutto ciò per il resto di noi?

Fortunatamente per noi, i Grizzly Bear continuano a fare musica incredibile, non importa quanti soldi stiano facendo.

Quindi, cosa puoi imparare dalla loro storia? Nella musica e in tanti altri stadi della vita, quando le cose che dovrebbero accadere non si materializzano, non ci resta altra scelta che adeguare i nostri piani e le nostre aspettative, rimanendo concentrati su ciò che conta davvero.

È tempo di ridefinire cosa significa “farcela” in musica

Dal momento che sta diventando sempre più difficile per i musicisti, anche se convenzionalmente di successo, di riuscire a costruirsi una carriera a tempo pieno scrivendo musica, è probabilmente arrivato il momento di ripensare collettivamente a che cosa significa “farcela”.

Fare musica richiede tempo, denaro ed un sacco di energie, quindi è importante chiedersi cosa si ottiene dal processo di scrittura, produzione ed esecuzione. Se non lo fai, potresti perdere alcuni dei vantaggi meno tangibili che derivano dal fare musica.

Alcune persone fanno della musica una forma di meditazione per mantenere un personale benessere psicofisico. Per altri, non c’è emozione migliore di salire sul palco ed esibirsi di fronte ad altra gente.

Non importa come fai musica o perché, se ti rende felice e lo fai regolarmente, allora hai successo, non importa quanti soldi ne ricavi.
Non c’è assolutamente nulla di sbagliato nel voler essere pagati per qualcosa che ami fare e per cui sai di essere tagliato, ma probabilmente non farai musica per molto tempo se le tue metriche di successo si basano su cose come i soldi guadagnati, i likes su Facebook e le menzioni sui blog.

Fare musica richiede tempo, denaro ed un sacco di energie, quindi è importante chiedersi cosa si ottiene dal processo di scrittura, produzione ed esecuzione. Se non lo fai, potresti perdere alcuni dei vantaggi meno tangibili che derivano dal fare musica.

Alcuni tipi di successo sono sempre raggiungibili

È possibile che la tua band annichilisca il calcolo delle probabilità ed acquisisca un gran successo commerciale? La possibilità c’è, ma è piuttosto difficile. Se la tua vera realizzazione creativa esiste attraverso il fare musica, ecco, questa è una storia completamente diversa…

Non esistono due processi identici per fare musica e nemmeno le forze che ci motivano a fare musica agli inizi sono uguali. Prenditi un po’ di tempo per definire esattamente cosa ricavi dalla creazione di musica. Potresti scoprire alcuni dei modi in cui “ce l’hai fatta” nella musica durante il percorso. Se la musica ti rende felice e lo fai regolarmente, come fai a non avere già successo?

Per molti artisti, il frutto del lavoro di produrre e produrre musica è il processo creativo di fare musica stessa.

Mentre la musica potrebbe non essere il modo in cui pagherai le tue bollette, rimuovere la pressione dal tentare di essere convenzionalmente vincente fuori dal processo di songwriting fornisce una libertà creativa illimitata che non avresti mai potuto riconoscere se eri occupato a tirare fuori le hits.

Il successo nella musica è anche iniziare e finire i progetti, trovando modi per essere innovativi ed immergersi nel proprio processo unico, qualunque esso sia. Invece di desiderare di essere qualcuno con la tua musica, probabilmente è meglio se festeggi i tuoi successi mentre capitano, non importa quanto piccoli possano sembrare.

Cosa dovrebbe significare avere successo nella musica? Se riesci a decidere da solo e iniziare a fare musica secondo le tue condizioni, avrai una maggiore possibilità di fare musica per tutta la tua vita invece di stancarti e bruciarti dopo solo un paio d’anni. Il successo dovrebbe iniziare sempre con la realizzazione artistica.

https://blog.landr.com/wp-content/uploads/2017/10/Why-You-Shouldnt-Quit-Making-Music-inpost2.png

Perché vale la pena continuare

La musica è una forza incredibilmente potente che è in grado di migliorare la vita di milioni di persone.

Se i cantautori avessero smesso di fare musica perché sapevano che non avrebbero guadagnato soldi, likes o plays, il mondo sarebbe semplicemente un posto peggiore.

Perciò mentre la musica migliora la vita degli ascoltatori, tieni in considerazione tutto quello che il processo di scrittura fa per te. Se creare musica ti rende una persona più felice e soddisfatta, allora deve semplicemente far parte della tua vita, sia che tu stia facendo tutto esaurito in tour o che stia scrivendo musica nel tuo garage per puro divertimento.

È assolutamente possibile costruire una carriera convenzionalmente di successo nella musica, ma passerai brutte giornate se non sarai in grado di apprezzare i vantaggi non materiali di fare musica.

Quindi trova prima il successo nel tuo processo. È l’unico modo per costruire davvero buzz, popolarità o retribuzione monetaria in primis.

Il mondo è migliore grazie alla musica, e se ti senti meglio quando stai creando, dovresti assicurarti che sia qualcosa che fai per il resto della tua vita..

Masterizzazione e distribuzione illimitate, 1.200 campioni esenti da royalty, oltre 30 plugin e altro ancora! Ottieni tutto ciò che LANDR ha da offrire con LANDR Studio.

Nicola Donà

Cantautore / Musicista / Produttore / Compositore / DJ. Nato e cresciuto in Italia. Risiede a New York. nicolaonda.com

@Nicola Donà

Non perdere mai un post dal blog LANDR

Ultimi post